Da “Space Oddity” a “Let’s Dance”, lo storytelling musicale di Carlo Massarini

carlo massarini

Il conduttore radiofonico e televisivo Carlo Massarini sarà protagonista – domani sera, venerdì 17 gennaio alle 20.30 – dello spettacolo musicale dal titolo Bowie to Bowie. L’icona della musica, speaker di Virgin Radio, ci dà appuntamento al Teatro Ghirelli di Salerno per un emozionante e suggestivo racconto attraverso il quale ripercorrerà i quindici anni più intensi della carriera di David Bowie.

In compagnia di due musicisti, Carlo Massarini condurrà il pubblico nel fantastico immaginario bowiano, in modo particolare nei mitici anni Settanta. Si partirà con Space Oddity, super hit del 1969, per arrivare alla funky pop Let’s Dance, brano del 1984. Nel corso degli anni, Bowie non ha solo cambiato e reinventato vari generi musicali, ma ha anche trasformato se stesso, cimentandosi sempre in personaggi nuovi ed eccentrici. Grazie a Carlo Massarini sarà possibile familiarizzare con questo artista poliedrico, venuto a mancare esattamente quattro anni fa.  

Le parole di Carlo Massarini e il suo racconto sulla carriera di Bowie

Come afferma lo stesso Massarini, “il racconto attraverserà quindici anni incredibili nella carriera del Duca Bianco, il quale è partito da Space Oddity ed è arrivato fino a Let’s Dance cambiando continuamente maschere, musica, collaboratori, città. Sono stati quindici anni di cambiamenti pazzeschi, durante i quali non ha fatto solo il musicista, ma ha fatto anche il pittore, l’uomo di teatro”.

Musica, arte e spettacolo accompagneranno la performance di Carlo Massarini, che presenterà, parallelamente, i celebri personaggi come Ziggy Stardust, Aladdin Sane, l’incredibile Soulman e il glaciale Duca Bianco.

Il conduttore radiofonico Carlo Massarini

“Una storia veramente intensa – continua Massarini – che ci mostra come Bowie sia la persona che ha caratterizzato gli anni Settanta come nessun altro. Sperimentazione, ma anche Pop, avanguardia ma anche Mass Marketing. Io vi racconterò questi quindici anni insieme a foto, video clip, musica e tanto altro ancora in compagnia di due musicisti, Leo e Yole, i quali reinterpreteranno alcuni dei pezzi dell’artista multiforme”.

L’evento, intenso e mozzafiato, si inserisce nel più ampio contesto della Mostra Stardust Bowie by Sukita una suggestiva esposizione fotografica visitabile presso Palazzo Fruscione, a Salerno, fino al 27 febbraio.