Una Salernitana scatenata travolge il Pordenone all’Arechi: 4-0

La migliore Salernitana dell’anno nel giorno di Santo Stefano. La formazione di Gian Piero Ventura, squalificato e sostituito in panchina da Genovese e Lombardo, schianta il Pordenone (4-0) all’Arechi, al termine di uno show dalle tinte granata. Successo stra-meritato e importante, che permette a Djuric e compagni di dare uno strappo importante alla classifica, frutto anche dei 7 punti raccolti nelle ultime 3 giornate. Giornata del riscatto per Milan Djuric, che dopo l’errore di sabato con l’Empoli, si riprende la scena, già dopo pochi minuti dall’inizio del match. Proprio come al Castellani, è lo scatenato Lombardi, ancora una volta tra i migliori in campo, a servire l’assist che stavolta la punta bosniaca spinge in rete sbloccando il match.

Il primo tempo è praticamente tutto di marca granata, con diverse occasioni create e sprecate per il raddoppio. Kiyine viene fermato dal palo, Djuric sfiora la traversa, Akpa-Akpro spara alto a pochi metri dalla porta. Un monologo interrotto solo da un colpo di testa di Strizzolo parato da Micai, e da un cross di Gavazzi che si stampa sul palo.

Nella ripresa sale invece in cattedra Kiyine, non prima però, del raddoppio di Djuric, stranamente giunto non da un colpo di testa ma da un secco tiro da fuori. Pochi tifosi all’Arechi, ma senz’altro deliziati dal gioco della Salernitana, specie quando Kiyine trova il 3-0 con un guizzo personale concluso con un potente destro sotto la traversa, primo gol su azione in campionato per il belga-marocchino. Il 7 sigillo personale arriva invece a pochi minuti dal triplice fischio, con un tiro a giro che si infila all’incrocio dei pali. Poker servito, la Salernitana chiude l’anno calcistico tra le mura amiche nel migliore dei modi, in attesa della trasferta di La Spezia, l’ultima gara del 2019. 

TABELLINO

SALERNITANA-PORDENONE 4-0 

RETI: 3’ pt e 16’ st Djuric (S), 19’ st e 44′ st Kiyine (S);

SALERNITANA (3-5-2): Micai; Karo, Billong, Jaroszynski; Lombardi (24’ st Lopez), Akpa Akpro (28’ st Di Tacchio), Dziczek, Kiyine, Cicerelli; Gondo, Djuric (36’ st Jallow);. A disp: Vannucchi, Odjer, Firenze, Kalombo, Maistro, Heurtaux. All. Luigi Genovese (Gian Piero Ventura squalificato)

PORDENONE (4-3-1-2): Di Gregorio; Vogliacco, Camporese, Barison, Zanon; Mazzocco (17’ st Monachello), Burrai (20’ st Pobega), Misuraca; Gavazzi; Strizzolo (1’ st Ciurria), Candellone. A disp: Bindi, Stefani, Chiaretti, Semenzato, Bassoli, Almici, Zammarini. All. Tesser

Arbitro: Federico Dionisi di L’Aquila (Mastrodonato/Lanotte). IV uomo: Lorenzo Illuzzi di Molfetta

NOTE. Ammoniti: Lombardi (S), Vogliacco, Burrai, Candellone (P); Angoli: 3-5; Recupero: 3’ pt – 0′ st; Spettatori: 7087.