Si sgancia pantografo, paura sulla metro

Un pantografo, dispositivo di captazione dell’energia elettrica posto sull’imperiale di alcuni mezzi ferroviari, per cause ancora da chiarire, si è sganciato ieri sera da un convoglio della metropolitana di Salerno, incastrandosi tra i binari e il treno. L’incidente, per fortuna senza conseguenze per i numerosi passeggeri a bordo, si è verificato tra le fermate di Mercatello e Pastena, provocando scintille e propagando elettricità intorno alla metro, tanto da indurre i viaggiatori ad accalcarsi alle porte di uscita per abbandonare il convoglio alla successiva fermata, la stazione di Pastena. L’incidente ha determinato la soppressione della corsa.

“Si è perpetrato l’ennesimo incidente sul lavoro. Soltanto la buona sorte ha evitato il peggio. Siamo terribilmente preoccupati – ha commentato in una nota il segretario Filt Cgil di Salerno, Gerardo Arpino – La sicurezza sul lavoro deve essere una necessità primaria, non la si può considerare un semplice costo ma è una necessità primaria per la salvaguardia dei lavoratori e dell’utenza”.