Serie B: si valuta il rientro in campo, tre le ipotesi al vaglio

Si è riunito nella giornata di ieri il Consiglio Direttivo di Serie B, come da prassi in videoconferenza, per fare il punto della situazione sul possibile ritorno in campo per quanto concerne il campionato cadetto. Presente anche il vicepresidente del consiglio Marco Mezzaroma, che insieme a colleghi e dirigenti ha analizzato i possibili sviluppi.

In attesa di un’ulteriore riunione tra i medici sociali di tutte le società, prevista nella giornata di oggi, sono state vagliate tre soluzioni per quanto riguarda il regolare proseguimento del torneo, punto che vede la maggior parte dei club di B concordi. Difficile prevedere il ritorno in campo per i primi di maggio, si valuterà se tornare verso la fine del mese, o addirittura verso i primi di giugno, con i club che sembrano anche disposti ad affrontare dei mini tour de force, con gare in programma ogni tre giorni, da disputare in serata, e presumibilmente a porte chiuse.

Difficilmente, in ogni caso, gli allenamenti riprenderanno prima del 30 aprile, le società vorrebbero almeno tre settimane di “preparazione” prima di tornare in campo.