Sanità, il nuovo assetto del da Procida, “albergo” degli asintomatici

Era arrivata la settimana scorsa la notizia che il reparto di malattie infettive, spostato durante l’emergenza Covid interamente presso l’ospedale Giovanni da Procida di Salerno, stesse per ritornare al Ruggi e che il Covid Hospital di via Salvatore Calenda sarebbe diventato un “albergo” per gli asintomatici. La riorganizzazione del presidio ospedaliero da Procida, stando alle prime informazioni trapelate, sarebbe dovuta partire già da questa mattina, ma a quanto pare l’assetto rimarrà ancora lo stesso per questa settimana.

I cambiamenti organizzativi potrebbero partire dalla settimana prossima, ma per ora ancora non c’è nulla di stabilito. A confermarlo è lo pneumologo Benedetto Polverino.

“I positivi al covid asintomatici – spiega Polverino – che staranno al da Procida verranno rintracciati dai medici di base o sono conviventi con persone contagiate. I pazienti saranno ricoverati finché non si negativizzano e saranno sotto costante controllo e valutazione clinica”.

L’obiettivo è quello di cercare di prevedere una eventuale esplosione improvvisa e tardiva dei sintomi legati al Coronavirus, o almeno a limitarne i danni e i pericoli, agendo immediatamente su di essi attraverso una terapia adatta.

“Probabilmente dalla settimana prossima ci saranno alcuni cambiamenti al da Procida – continua lo pneumologo – Per ora, il reparto di malattie infettive è ancora al primo piano. Al secondo piano, dalla settimana prossima, ci sarà la sub-intensiva di pneumologia”.