“Salernoir, appunti di morte e d’amore”: l’esordio di Mascolo con Saggese Editori

Mercoledì 27 maggio 2020, alle 14.30, presso la “Mondadori Bookstore” in Via Tiberio Claudio Felice 50 a Salerno del Centro commerciale “La Fabbrica”, si terrà la prima presentazione ufficiale del libro “SALERNOIR, appunti di morte e d’amore” dell’autore salernitano Manuel Mascolo.

Una presentazione più unica che rara, considerando le normative applicate per il decreto, DPCM 4 marzo 2020, che vieta ogni tipo di assembramento, come appunto citato nell’articolo B: “b) sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura, ivi inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro”.

La conferenza sarà trasmessa sulle pagine Facebook di “SAGGESE EDITORI” e di Paese Sud e sarà presentata da Francesco Maria Saggese, editore, e Manuel Mascolo, autore del libro.

Dare un segnale di ripartenza in questo triste momento storico è sinonimo di speranza, per le aziende, grandi e piccoli imprenditori, commercianti, e tutte le persone che come noi sono state colpite da questa crisi. – considera l’editore Francesco Maria Saggese – Non la definirei una scelta facile né tantomeno coraggiosa, ma fatta con criterio e con la testa sulle spalle, per poter ricominciare e soprattutto dare un segnale di forza, che insieme tutto questo può e deve essere superato. Da qualche parte bisogna pur cominciare…CE LA FAREMO”.

Dopo il successo del libro “La vita allo specchio – Introspettiva” del giornalista salernitano Lino Grimaldi Avino, la casa editrice è pronta a ripartire.

L’autore.

Manuel Mascolo nasce a Salerno nel 1985. Attore, scrittore, cabarettista, cantante, musicista, showman… non è niente di tutto questo!

Si diploma a Roma alla scuola Teatro Azione e in seguito all’Accademia Teatrale di Roma Sofia Amendolea; in quegli anni scrive e pubblica il suo primo libro di racconti 50 storie del pazzo per Aletti Editore, successivamente con la stessa casa editrice pubblica Falò di parole perdute.Nel 2010 vince il Premio Ipazia con il racconto M.O.O.N. Intanto continua a lavorare in ambito teatrale sia come attore che come autore e regista e collabora alla stesura di testi teatrali e sceneggiature.

È anche autore di canzoni e musiche per spettacoli, direttore artistico di eventi espeaker di programmi radiofonici.

Nel 2018 viene premiato alla XXII ed. del Premio Arte e Cultura dell’AccademiaInternazionale di Belle Arti, Lettere e Scienze M. Angrisani, per il componimentoLontano.

Da anni lavora come capo villaggio in prestigiose strutture turistiche italiane.

Il progetto Salernoir nasce nel 2010 e, sviluppandosi nell’arco di una decade, diviene ora suo primo romanzo, edito da Saggese Editori.