Salerno, tartaruga incastrata tra lenze e corde salvata dai volontari dell’Enpa

E’ stata chiamata Mya Gaia, la tartaruga rimasta impigliata nel cordame nei pressi del porto di Salerno e salvata in extremis dai volontari dell’Enpa Salerno. Il rettile, che ha riportato una frattura della pinna posteriore insieme a varie lacerazioni e ferite sulle pinne anteriori, è stata affidata alle cure del Centro Recupero Tartarughe dell’Anton Dohrn di Portici. L’animale, dopo una lunga convalescenza, potrà tornare in mare. L’episodio conferma i rischi che corrono le tartarughe “Caretta Caretta”, specie oggi a rischio estinzione per effetto dell’inquinamento marino. Tra le cause principali, l’ingestione della plastica e l’abbandono in mare di cordame e lenza da pesca.