Salerno, spaccio nel Centro Storico: 15 anni a Ciro D’Agostino

15 anni, 4 mesi e 20 giorni è la condanna in primo grado di Ciro D’Agostino, fratello dei boss Antonio e Giuseppe che si era dato allo spaccio di droga. La Corte di Appello di Salerno ha confermato la pena attribuitagli; ieri sera, in tarda serata, l’arrivo della decisione dei giudici di secondo grado di giudizio.

La stessa Corte ha ristabilito le pene agli imputati Stefano Maisto (1 anno e 4 mesi), Roberto Barbarisi (1 anno e 8 mesi), Ciro Galioto (1 anno e 6 mesi), Armando Mastrogiovanni (2 anni e 2 mesi) e Enrico Alfano (1 anno e 8 mesi) ed Emilio Marmo (1 anno e 4 mesi).

Revocate le misure cautelari di Marmo, Galioto e Mastrogiovanni. Il collegio difensivo era composto, tra gli altri, dagli avvocati Luigi Gargiulo, Pierluigi Spadafora, Michele Sarno e Nicola Naponiello.