Salerno: riparte la Movida, il sindaco Napoli tra i locali

Il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, che ieri sera accompagnato dall’Assessore Dario Loffredo ha fatto un giro tra i ristoranti della città nel giorno della ripresa del servizio ai tavoli, rivolge un appello ai gestori ed agli avventori della Movida che riparte – seppur con necessarie limitazioni – in questo fine settimana.

“La percentuale di nuovi tamponi positivi è ormai ridotta ai minimi termini. Cresce di giorno in giorno il numero dei guariti, si svuotano i reparti di terapia intensiva. La situazione sanitaria è, insomma, sotto controllo.

Ma la battaglia contro il Covid-19 – continua Napoli – non è terminata. Anzi proprio in questi giorni comincia la battaglia più dura e decisiva. È necessario infatti conciliare la riprese delle attività di ogni tipo con la tutela della salute personale e collettiva. Servono dunque le stesse attenzioni e comportamenti responsabili praticati nella prima fase dalla stragrande maggioranza dei nostri concittadini.

Ieri sera sono passato in diversi ristoranti per salutare gestori, personale ed i primi clienti. Ho trovato un clima sereno, voglia di fare fiducia reciproca. Mi attendo una situazione analoga anche nel fine settimana nei locali della movida. Sono convinto che i gestori e gli avventori sapranno rispettare le regole di sicurezza tutelando la salute. Mi rivolgo sopratutto ai giovani affinché si divertano in modo responsabile riassaporando dopo mesi di stop il piacere di ritrovare gli amici. Non possiamo rischiare per un eccesso di euforia o superficialità di vanificare tutti i sacrifici.

Sono certo che tutti faranno la propria parte ed ancora una volta Salerno darà prova di esser una comunità solidale, rispettosa delle regole, capace di esser un esempio anche nella fase di ripresa.

Abbiamo altresì – conclude il sindaco – programmato, d’intesa con le forze dell’ordine, anche un serrato piano di severi controlli. Non saranno consentiti comportamenti irregolari da parte sia dei gestori che degli avventori. I contravventori saranno duramente sanzionati”.