Salernitana tra tabù e rimpianti, Ciofani rialza la Cremonese

Un guizzo di Ciofani, unito a un mezzo pasticcio di Micai, fino ad allora tra i protagonisti in positivo, regala alla Cremonese il successo, il primo della gestione Baroni, a discapito di una Salernitana mai vincente allo Zini, che torna a casa tra i rimpianti, specie per una clamorosa tripla occasione non sfruttata sullo 0-0. Non riesce a invertire rotta la formazione di Gian Piero Ventura, che dopo Venezia e Pisa trova ancora un ko lontano dalle mura amiche, e arriva alla sosta per le Nazionali dopo aver fallito l’aggancio al secondo posto in classifica. Nel primo tempo, i granata, per l’occasione in maglia gialla per la prima volta, devono ringraziare un super Micai, autore di almeno quattro interventi decisivi, e dove non arriva il portiere mantovano è il palo a fermare il colpo di testa di Ciofani. 

Nella ripresa la formazione ospite prova ad alzare i giri del motore, e colleziona la tripla occasione che avrebbe potuto cambiare il destino del pomeriggio lombardo. Su uno svarione difensivo Gondo si ritrova a tu per tu con Agazzi, ma il suo tentativo di tocco sotto viene neutralizzato, sulla ribattuta arriva Kiyine, che ha tutto il tempo di aggiustare il pallone e mirare al palo a porta vuota, ma un avversario salva sulla linea. Arriva così a rimorchio l’accorrente Lombardi, ma il anche il suo diagonale viene respinto. È di fatto l’occasione più ghiotta per la Salernitana, che non riesce più a trovare fluidità di manovra e fa prendere coraggio ai padroni di casa. Al 73’ arriva così la rete che decide il match, Mogos mette dentro un cross sul quale Micai è troppo incerto, la sua smanacciata diventa un assist perfetto per Ciofani, che con un tiro sporco beffa l’estremo difensore, fino ad allora tra i migliori in campo. Succede poco e nulla dopo, i cambi di Ventura non mutano lo stato delle cose, la Salernitana si infrange ancora una volta sul tabù Zini e saluta l’aggancio al secondo posto in classifica. 

CREMONESE-SALERNITANA 1-0

CREMONESE (3-5-2): Agazzi; Ravanelli, Bianchetti, Terranova; Mogos, Kingsley (23’ st Arini), Gustafson, Valzania (46’ st Soddimo), Migliore; Ciofani, Ceravolo (36’ st Palombi). A disp. Ravaglia, De Bono, Claiton, Piccolo, Boultam, Castagnetti, Zortea, Renzetti. All. Marco Baroni

SALERNITANA (3-5-2): Micai; Karo, Migliorini, Jaroszynski; Lombardi (31’ st Cicerelli), Akpa Akpro, Di Tacchio, Maistro (34’ st Firenze), Kiyine; Gondo, Jallow (25’ st Giannetti). A disp. Vannucchi, Lopez, Odjer, Djuric, Kalombo, Pinto. All. Gian Piero Ventura

RETI: 27’ st Ciofani (C);

Arbitro: Marinelli di Tivoli (Bercigli/Perrotti). IV uomo Sozza di Seregno

NOTE.  Ammoniti: Ravanelli, Migliore, Gustafson, Ceravolo (C), Akpa Akpro, Maistro (S); Angoli: 6-5; Recupero: 1’ pt – 5’ st; Spettatori: 7846 di cui 883 da Salerno.