Salernitana, tifosi a confronto con la squadra

Un derby che rischia di giocarsi in un clima a dir poco surreale. Tale potrà rivelarsi la sfida di sabato pomeriggio tra Juve Stabia e Salernitana, specie dopo la decisione del Gos di vietare la trasferta del Menti ai tifosi granata residenti nella provincia di Salerno. Una decisione che costringe a casa una fetta vastissima della popolazione e contestualmente della tifoseria, e che permetterà ai soli residenti del comune di Salerno, muniti di Tessera del Tifoso, di poter seguire l’ippocampo in terra stabiese. E il malumore della torcida, si è respirato forte anche al Centro Sportivo Ultimo Minuto, dove la formazione di Gian Piero Ventura ha ripreso gli allenamenti sotto lo sguardo dei tifosi, ai quali sono state aperte le porte per assistere alla seduta di avvicinamento alla gara contro le vespe guidate da Fabio Caserta. Hanno preso parte alla seduta anche una trentina di ultras, che dopo aver incitato la squadra a gran voce, ed esortato Di Tacchio e compagni a dare l’anima per vincere un derby sentito da entrambe le tifoserie, hanno però annunciato la loro decisione. Al Menti non ci saranno, in segno di protesta contro una decisione che penalizza gran parte della tifoseria. Nelle prossime ore non è da escludere anche un comunicato da parte dei gruppi organizzati di fede granata per annunciare la presa di posizione ufficiale in merito. L’U.S. Salernitana 1919, nel frattempo, preso atto delle restrizioni adottate dal GOS di Castellammare di Stabia per la gara di sabato, comunica di essersi attivata presso le sedi competenti al fine di ampliare almeno a tutti i residenti nei comuni limitrofi la città di Salerno e nell’intera provincia sud di Salerno la possibilità di assistere alla gara.

Al centro sportivo presenti anche i Nazionali Jallow e Karo, il primo ha già lavorato con il resto del gruppo, il secondo (reduce da un colpo alla schiena patito con la nazionale cipriota) si unirà ai suoi compagni di squadra solo domani. Ventura confermerà ancora il 3-5-2, anche se il tecnico granata ha mischiato le carte. Sperano in una maglia da titolari i rientranti Billong e Cicerelli, entrambi vogliosi di ritrovare il campo dal 1′, mentre Maistro, reduce dall’esordio con la Nazionale Under 21 dell’Italia, si unirà al resto del gruppo solo domani.