Salernitana, l’Arechi è ancora un tabù. Il Perugia acciuffa il pari in extremis

L’Arechi resta amaro. La Salernitana rivista il famoso detto “casa dolce casa”, e continua a non vincere davanti al proprio pubblico. Anche col Perugia la beffa arriva nel finale con Bonaiuto che al 90’ trova la rete dell’1 a 1 pareggiando il vantaggio di Kiyine di avvio ripresa. L’incontro ha inizio nel silenzio dell’Arechi dopo la decisione degli ultras della Curva Sud Siberiano di sospendere per i primi 45 minuti ogni attività di tifo in rispetto alla memoria di Melissa e Antonio, due giovani tifosi tragicamente scomparsi recentemente.

Dopo 40 secondi Di Chiara cerca il gol dell’anno con una conclusione al volo da oltre 30 metri su un rilancio impreciso di Micai. Ma è al 18’ che si concretizza la vera prima palla gol del match con Iemmello che dopo uno splendido velo riceve palla a pochi metri dal portiere granata, il quale si supera deviando in angolo la sua conclusione ravvicinata. Nei primi 25‘ è la squadra di Oddo a fare la partita e a mettere in difficoltà la difesa campana con rapide triangolazioni. Ma nonostante ciò la Salernitana intorno alla mezz’ora si fa viva dalle parti di Vicario con Lopez che ben imbeccato da Jallow si inserisce nell’area di rigore del grifone strozzando, però, il suo diagonale mancino da ottima posizione. I ragazzi di Ventura prendono coraggio attaccando la profondità con più convinzione. Al minuto 34’ sono ancora gli ospiti a sfiorare il vantaggio con il tiro a volo di Iemmello ben servito da Di Chiara. Il primo tempo si conclude senza ulteriori sussulti.

Nella ripresa la Salernitana può far fede sull’appoggio del settore più caldo con la Curva che ritorna ad incitare i propri beniamini. E infatti bastano una manciata di minuti a Di Tacchio e compagni per trovare l’1 a 0. Con Kiyine che prima si procura e poi trasforma il suo quarto rigore stagionale, il primo calciato davanti la Sud.

Il Perugia tenta la reazione cercando di mettere il muso nell’area avversaria ma senza fortuna. I biancorossi non sembrano essere brillanti come nell’arco dei primi 45 minuti. I granata, invece, amministrano bene il vantaggio senza però avvicinarsi concretamente alla rete del 2 a 0. Al 78esimo è il neo entrato Maistro a concludere verso la porta di Vicario, anche se il suo colpo di testa è fuori misura. A 9 dal termine un altro grande intervento di Micai tiene in vita la speranza della Salernitana di fare bottino pieno. Attento l’ex Bari sul calcio di punizione di Di Chiara. Sul capovolgimento di fronte Lombardi, subentrato pochi minuti prima a Kiyine, scodella un ottimo pallone al centro sul quale si fionda Lopez che col sinistro calcia di prima intenzione sfiorando il raddoppio. Quando tutto sembrava ormai scritto ecco la sorpresa finale. Dopo un batti e ribatti all’interno dell’area granata Bonaiuto scaglia un diagonale, non imprendibile, che beffa Micai e tutto il popolo salernitano. Con la squadra di Ventura che subisce al 90’ la seconda beffa casalinga consecutiva dopo il pari nel recupero acciuffato dal Frosinone due settimane fa. Per la squadra del cavalluccio marino l’Arechi si conferma tabù con la quarta partita di fila senza vittoria. E con l’ennesima chance di restare incollati alla zona promozione diretta che sfuma sul più bello.

TABELLINO SALERNITANA-PERUGIA 1-1

SALERNITANA (3-4-1-2): Micai; Karo, Migliorini, Jaroszynski; Kiyine (29’ st Lombardi), Akpa Akpro (30’ st Maistro), Di Tacchio, Lopez; Odjer; Djuric, Jallow(43’ st Cerci). A disp. Vannucchi, Cerci, Gondo, Kalombo, Pinto, Dziczek. All. Ventura

PERUGIA (4-3-2-1): Vicario; Rosi, Gyömbér, Sgarbi, Di Chiara; Falzerano, Balic (17’ st Melchiorri), Dragomir; Fernandes (40’ pt Kouan), Capone (25’ st Buonaiuto); Iemmello. A disp. Fulignati, Albertoni, Nzita, Rodin, Mazzocchi, Falcinelli, Buonaiuto, Nicolussi Caviglia. All. Oddo

Arbitro: Gianluca Aureliano di Bologna (Lombardi/Palermo). IV uomo: Federico Longo di Paola.
E
RETI: 10’ st Kiyine (S) su rig, 45’ st Buonaiuto (P);

NOTE. Ammoniti: Lopez (S), Capone (P); Angoli: 2-6; Recupero: 1’ pt – 6’ st; Spettatori: 9786 di cui 139 da Perugia. Ammonito Oddo (P) al 41’ st per proteste.