Salernitana, il giudice sportivo ha deciso: 3-0 a tavolino contro la Reggiana, niente -1 agli emiliani

Il giudice sportivo di Serie B si è pronunciato sul caso Salernitana-Reggiana. L’avvocato Emilio Battaglia ha così assunto una decisione che sorride ai granata, ai quali viene riconosciuto il 3-0 a tavolino, risultato d’ufficio che fa tornare la formazione di Castori al secondo posto in classifica, a quota 14 punti e alle spalle della sola capolista Empoli, a quota 16. Sospiro di sollievo anche per gli emiliani (che lo scorso 31 ottobre non aveva preso parte alla gare dell’Arechi a fronte delle numerose positività riscontrate dai propri atleti al Covid-19), che evitano però la penalizzazione di un punto.

Dalla sentenza, pubblicata pochi minuti fa, si legge infatti che “dagli accertamenti svolti dalla Procura Federale è emerso che l’ASL non ha mai e in alcun modo vietato alla Società Reggiana di effettuare la trasferta a Salerno. In particolare la Procura Federale, in ordine ad un eventuale divieto dell’ASL di affrontare la trasferta a Salerno, ha evidenziato che dall’esame della corrispondenza intercorsa tra la Soc. Reggiana e l’ASL – documentazione fornita dalla stessa Reggiana Calcio – non si rileva alcun divieto tassativo alla trasferta ordinato dall’AuslRe bensì, da parte di quest’ultima, una mera presa di conoscenza della situazione dello stato di salute del Gruppo Squadra e delle ventotto misure adottate dalla Reggiana con riferimento ai protocolli sanitari”; rilevando, peraltro, che “l’Ausl si limita, invero, a riferire che è necessario continuare a mantenere le misure di prevenzione in corso considerato l’incremento dei numeri dei casi già segnalato dalla Società“.

Da valutare adesso la posizione della Reggiana, che potrebbe ricorrere eventualmente alla Corte d’Appello Federale e in seguito al Collegio di Garanzia del Coni.