Salernitana, dopo Curcio ecco Aya, e a Pescara sarà esodo granata…

(Foto “Non ti pago”)

Dopo Felipe Curcio, la Salernitana batte un altro colpo. Si tratta del difensore Ramzi Aya, in arrivo dal Pisa. Il centrale nato a Roma con origini tunisine, infatti, è un nuovo rinforzo a disposizione del tecnico granata Gian Piero Ventura. In attesa che il club con l’ippocampo sul petto ufficializzi i due ingaggi, l’ex Catania, come pochi giorni fa lo stesso Curcio, si è lasciato immortalare presso un noto ristorante cittadino, convenzionato da anni con la società di Lotito e Mezzaroma, a testimonianza della buona riuscita dell’affare. Se il primo si è già allenato con il gruppo, e sembra addirittura candidato per una convocazione già nella prossima sfida con il Pescara, il secondo dopo aver effettuato le visite mediche conoscerà i nuovi compagni, non prima di aver sottoscritto un contratto fino al 2023. Difensore poliedrico, Aya potrebbe agire nel ruolo di centrale del pacchetto arretrato al posto di Migliorini e Billong, che non troppe garanzie hanno fornito nel girone d’andata, ma può adattarsi all’occorrenza sia a destra che a sinistra. Dopo questo colpo, dovrebbe arrivare ora una “pausa di riflessione” per la società, che intende pensare prima alla partita di domenica con gli abruzzesi prima di tuffarsi eventualmente di nuovo sul mercato, e provare a sfruttare qualche occasione last minute. Nel frattempo l’ex Cristian Molinaro, originario di Vallo della Lucania, si è legato al Venezia, che saluta un’altra vecchia conoscenza granata. Riccardo Bocalon, infatti, è approdato al Pordenone, ed è stato sostituito da Monachello. Casasola è in procinto di passare al Cosenza, con i calabresi hanno messo le mani anche su Stephane Omeonga, in prestito dal Genoa, e contano di chiudere anche per Raul Asencio, punta in arrivo da Pisa ma di proprietà del Benevento. Tutto fatto per il trasferimento di Leonardo Morosini all’Ascoli. Il Pisa saluta Davide Di Quinzio, il centrocampista è dell’Alessandria.

Nel frattempo continua a viaggiare a ritmi altissimi la prevendita per il settore ospiti dell’Adriatico. A sostenere la Salernitana contro il Pescara saranno almeno in 500, con il dato in costante aumento e destinato al sold out. Per la gara di sabato prossimo, la prima tra le mura amiche del 2020, con il Cosenza, invece, è prevista una protesta dei tifosi granata nei confronti della proprietà. L’idea, nata in una pubblica riunione tenutasi lo scorso 8 gennaio presso la sede del club Generazione Donato Vestuti. La proposta è quella di riempire la Curva Sud contro i silani per contestare la proprietà ed esprimere la propria posizione contraria nei confronti della multiproprietà, tema che al momento impedisce, secondo i supporters, alla città di sognare la promozione in serie A. Nelle prossime ore è atteso anche un comunicato a firma congiunta di diversi gruppi del tifo organizzato per annunciare la singolare protesta nei confronti del duo Lotito-Mezzaroma.