Salernitana: derby senza restrizioni, ma gli ultras granata non tornano indietro

Trasferta aperta a tutti e senza più nemmeno l’obbligo di Tessera del Tifoso. E’ la stessa Salernitana ad aver diffuso la notizia con un comunicato sul proprio sito ufficiale, riguardo la nuova disposizione in materia di ordine pubblico per il derby di sabato pomeriggio con la Juve Stabia. Decisione che ribalta la posizione assunta dal Questore di Napoli, che aveva disposto la vendita dei biglietti per il settore ospiti del Menti di Castellammare ai soli residenti di Salerno, escludendo di fatto l’intera provincia e una gran fetta della tifoseria granata intenzionata a garantire il proprio sostegno all’ippocampo anche nel sentito derby contro le Vespe.

Tale decisione, nella giornata di ieri, ha creato inevitabilmente un mare di polemiche, alimentate dagli interventi di politica locale, società granata, e gruppi organizzati della Curva Sud Siberiano e non, che hanno annunciato la loro diserzione per il match in programma dopo-domani alle 15, come ammesso anche agli stessi calciatori granata nel corso dell’allenamento a porte aperte di ieri. E’ stato poi il club di proprietà di Lotito e Mezzaroma a rompere gli indugi questa mattina, comunicando “con soddisfazione che i tagliandi del settore Ospiti per la gara Juve Stabia – Salernitana sono ora in vendita per tutti i residenti nella provincia di Salerno, anche senza Tessera del Tifoso. L’U.S. Salernitana 1919 ringrazia le Istituzioni preposte e la S.S. Juve Stabia per la collaborazione”.

Anche la Juve Stabia, poco dopo, ha dato notizia tramite i propri canali ufficiali con la seguente nota. “Apprendiamo con soddisfazione la notizia che i tifosi della Salernitana possano seguire la propria squadra sabato al “Menti” di Castellammare di Stabia, per il derby Juve Stabia-Salernitana, match valido per la 13a giornata della Serie BKT 2019-2020. Accettare l’idea che la partita si svolgesse col settore ospiti semivuoto sarebbe stata una sconfitta per tutti, in primo luogo per noi che ospitiamo l’incontro. Per questo il presidente Langella e tutta la dirigenza stabiese hanno dialogato con le istituzioni preposte all’ordine pubblico, offrendo la massima collaborazione affinché la situazione potesse sbloccarsi. Sarà dunque una bella giornata di sport per tutti, proprio come piace a noi. Per i nostri tifosi sarà un’ulteriore occasione, come accade ormai da anni, per dimostrare sportività e sana passione. Allo stesso modo faranno i tifosi della Salernitana che, senza obbligo di tessera del tifoso, potranno acquistare i tagliandi per il settore ospiti del “Menti”, fino al raggiungimento della capienza prevista, con l’unica restrizione di non poter acquistare tagliandi per l’accesso agli altri settori, che saranno riservati al pubblico stabiese. Che vinca il migliore, con l’entusiasmo di entrambe le tifoserie ad abbracciare le due squadre in campo”.

Il lieto fine, però, molto probabilmente non ci sarà. La posizione di gran parte del movimento ultras granata non ha avuto ripensamenti. Subito dopo l’apertura, infatti, cinque gruppi ultras della Curva Sud Siberiano, unitamente al club Mai Sola, già firmatari ieri di un comunicato in cui si denunciava un episodio di “discriminazione territoriale” nei confronti della città di Salerno e della sua provincia, hanno ribadito la propria posizione.

Questa la nota ufficiale diffusa dagli ultras:
“NOI DISERTIAMO. NOI CHE NON CI PIEGHIAMO A DECISIONI ASSURDE, CERVELLOTICHE, DISCRIMINATORIE SOPRATTUTTO VERSO I NOSTRI FRATELLI, RESTIAMO A CASA. PER NOI IL GESTO RESTA, LA DISCRIMINAZIONE RESTA. LA DECISIONE PRESA DAL QUESTORE ERA QUESTA E NON È CERTO L’INTERVENTO DEI POLITICI CHE NE MODIFICA LA GRAVITÀ. QUALCUNO SI È PIEGATO ALLA POLITICA. NOI INVECE VOGLIAMO GIUSTIZIA. NOI NON DOBBIAMO RINGRAZIARE NESSUNO. LA TRASFERTA A CASTELLAMMARE ERA UN NOSTRO DIRITTO NON UN REGALO POLITICO. PER DIGNITÀ QUINDI RINUNCIAMO AL NOSTRO AMORE E SOFFRIREMO DA CASA, MA PER NOI QUESTO È IL MODO DI ESSERE ULTRAS SENZA COMPROMESSI E SENZA PADRONI”.

NUOVA GUARDIA
NUCLEO STORICO
FRANGIA KAOTIKA
PRIGIONIERI DI UNA FEDE
IGUS
MAI SOLA

La Salernitana nel frattempo continua a pensare al calcio giocato, e per prepararsi alla sfida sul sintetico del Menti, Ventura e il suo staff hanno optato per tornare dopo diverso tempo al Volpe, dove è stata prevista la seduta di oggi con inizio alle ore 15,00. Dovrebbe rivedersi Maistro, di ritorno dalla Nazionale under 21, anche se in mediana si candida per una maglia dal 1′ Firenze, finalmente ristabilitosi dall’infortunio che l’ha tenuto fuori nelle ultime gare, eccezion fatta per qualche spezzone di match. Da monitorare anche le condizioni di Karo, che ieri ha lavorato a parte, mentre in avanti è bagarre tra Gondo, Djuric e Giannetti per far coppia con Jallow.