Salernitana: Cremonese ko e primato in classifica, Karo positivo al Covid-19

Primato con l’ombra del Covid. La Salernitana batte la Cremonese (2-1 il risultato finale all’Arechi), al termine di una gara poco brillante da parte della formazione di Castori, che contro i grigiorossi strappa un successo importante e anche fortunoso. A tenere banco in casa granata, è però la positività al Covid-19 di Andreas Karo, difensore cipriota tornato dagli impegni di Uefa Nations League con la Nazionale del suo Paese.

“L’U.S. Salernitana 1919 comunica dagli ultimi tamponi covid-19 effettuati ieri dal gruppo squadra è emersa la positività del calciatore Antreas Karo“, ha annunciato la società dopo il triplice fischio, dopo i tamponi effettuati sia ieri che questa sera, in attesa di ulteriori test di domani per scongiurare qualsiasi rischio di ulteriori positività.

La gara

Nemmeno il tempo di iniziare, che la Cremonese passa avanti dopo appena 46 secondi, con Valzania che su sponda di Ciofani, lascia partire un potente destro che si insacca alla destra di Belec. Partenza choc per i padroni di casa, che rischiano subito il doppio svantaggio, con Gaetano che spara alto da ottima posizione al termine di un’azione convulsa. La formazione di Castori è incapace di creare un’azione degna di tale nome, e la squadra di BIsoli sfiora ancora una volta il raddoppio, con Gaetano che su assist di Ciofani cincischia permettendo a Belec di uscire a valanga e bloccare la sfera. Il brivido corso sembra svegliare i granata, che trovano il pari al 29, con Djuric che corregge di testa in rete il tiro fuori misura di Tutino, servito da Kupisz. I grigiorossi protestano per un presunto fuorigioco dell’attaccante di Tuzla, anche se Crescenzi sembra tenerlo in gioco. La partita si accende definitivamente, e la squadra di un invasato Bisoli sfiora l’immediato e nuovo sorpasso, su corner Ravanelli spizza per Terranova, che da due passi chiama Belec al miracoloso doppio intervento sulla linea di porta, tra le nuove proteste dei lombardi, che gridano alla rete, ma l’arbitro lascia correre.

Nella ripresa Castori toglie un invisibile Capezzi per Dziczek, ma è sempre la Cremonese a gestire il possesso palla, e a sfiorare il nuovo vantaggio, con un potente destro dalla distanza di Zortea, che Belec devia in angolo. Castori non è contento dei suoi, e inserisce anche Cicerelli per André Anderson. Proprio il dieci granata innesca Lopez, che al 25’ della ripresa, disegna un cross al bacio per Kupisz, che con un perentorio stacco aereo da centravanti puro trova il gol del 2-1. La Cremo spinge fino alla fine, anche il portiere degli ospiti, Volpe, si porta in avanti sugli ultimi disperati tentativi, ma va solo vicino alla rete, mancando la palla di centimetri. Esulta Castori, esulta la Salernitana, che con un pizzico di fortuna, al termine di una gara poco brillante, si ritrova a esultare per il primato in classifica condiviso con l’Empoli.