Salernitana, con il Livorno basta Djuric: 1-0 e pokerissimo all’Arechi

Il massimo con il minimo sforzo. La Salernitana batte il Livorno con un gol di Djuric (1-0), centrando la quinta vittoria consecutiva all’Arechi e rispondendo alla sconfitta di lunedì contro il Chievo. Tre punti pesanti per la compagine granata, che si assesta al quarto posto e si prepara ora al big match con il Frosinone. Pur non brillando, così come con il Trapani, arriva un successo vitale per le ambizioni di post season.

Ventura conferma le indiscrezioni della vigilia, lanciando dal 1’ Capezzi nel ruolo di mezz’ala destra, e Jallow al fianco di Djuric. Altra novità riguarda la retroguardia, con Billong a sorpresa preferito a Migliorini. Pur senza partire con le marce alte, la Salernitana trova subito il vantaggio, colpendo al 6’ con il “solito” Milan Djuric. L’attaccante bosniaco sfrutta l’uscita a vuoto di Zima sul cross di un ottimo Lopez, per insaccare di testa a porta vuota quello che vale il nono gol in campionato. Con la gara in discesa, la formazione di Ventura amministra il risultato senza rischiare praticamente nulla, cercando anzi in più di un’occasione il raddoppio per chiudere il match. Prima è lo stesso Djuric a sfiorare il bis, dopo un’altra uscita imbarazzante dell’estremo difensore amaranto, salvata dalla chiusura di Silvestre, poi è Maistro con un tiro a giro a sfiorare la traversa.

Nella ripresa la formazione allenata da Breda, come sempre ricoperto dagli applausi dei 7mila supporter presenti all’Arechi, accenna una timida reazione, specialmente con lo sgusciante Marras. Prima si avventa su un passaggio sbagliato di Kiyine per far partire un contropiede solitario concluso con un tiro sul fondo, poi salta Jaroszynski e impegna Micai con un tiro cross. La Salernitana tira i remi in barca, Ventura inserisce Di Tacchio per Capezzi, e Gondo per Djuric, con la punta ex Rieti che prima troverà la rete del 2-0, annullata però per fuorigioco, poi divorerà con un cucchiaio pretenzioso il raddoppio a tu per tu con Zima. Nel mezzo un paio di accelerazioni di Kiyine, che impegnerà il portiere avversario con un rasoterra mancino. Finisce così 1-0, la Salernitana porta a casa il massimo con il minimo sforzo, risponde alla sconfitta del Bentegodi con il Chievo e riacciuffa il quarto posto in campionato.

TABELLINO

SALERNITANA-LIVORNO 1-0

SALERNITANA (3-5-2): Micai; Aya, Billong, Jaroszynski; Kiyine, Capezzi (34’ st Karo), Dziczek, Maistro (18’ st Gondo), Lopez; Jallow, Djuric (19’ st Di Tacchio). A disp. Vannucchi, Migliorini, Giannetti. All. Ventura

LIVORNO (3-4-3): Zima; Boben, Silvestre, Bogdan; Delprato, Luci, Rocca, Agardius (30’ st Porcino); Morganella (1’ st Ferrari), Marras, Rizzo (13’ st Marsura). A disp. Ricci, Maire Sainte, Murilo, Trovato, Simovic, Awua, Seck. All. Breda

RETE: 6’ pt Djuric

Arbitro: Antonio Di Martino di Teramo (Marchi/Palermo). IV uomo: Valerio Maranesi di Ciampino
NOTE. Ammoniti: Dziczek, Maistro, Gondo (S), Marras, Rocca (L); Angoli: 1-2; Recupero: 1’ pt – 5′ st; Spettatori: 7003.