Professionisti e istituzioni contro la paura da Coronavirus: le iniziative a Salerno

Consulenze gratuite e iniziative volte all’intrattenimento. Anche questo è ciò che sta accadendo in queste settimane di paura e psicosi da Coronavirus sul territorio salernitano.

Il forte stress legato non solo alla paura di contrarre il virus, ma anche a quella di rimanere bloccati in uno stallo economico e sociale in cui si diventa sempre più impotenti, non sembra placarsi. Ed è per questo che professionisti e istituzioni stanno mettendo in campo tutte le loro forze per non rimanere passivi in una situazione di emergenza come questa, ma per aiutare le persone a reagire ed affrontare la paura e il semi-isolamento in cui ci si ritrova in modo costruttivo.

Il Comune di Pellezzano dà vita al progetto “A-Covid Tv”, un modo alternativo per contrastare l’emergenza del Coronavirus, attraverso i social, dal 7 al 15 marzo. Tramite le dirette Facebook si darà vita ad una vera e propria programmazione che accompagnerà le persone durante la giornata con contenuti divertenti e informativi.

La tradizionale messa, trasmessa dalle varie chiese del comune di Pellezzano, una rubrica gastronomica a cura delle attività ristorative locali, i laboratori dedicati ai più piccoli, una rubrica scientifica con alcuni esperti e, ancora, le fiabe della buona notte e una diretta interattiva con i docenti. Questi sono i contenuti dell’originale tv ideata dal primo cittadino di Pellezzano, Francesco Morra.

“Si tratta di un’idea innovativa – ha spiegato il sindaco – che ha come principali obiettivi, non solo quello di allontanare le paure e i timori che in questi giorni stanno assalendo gran parte della popolazione a livello mondiale, ma sopratutto per lanciare un chiaro segnale di normalità e trasmettere la convinzione che le nostre vite non possono e non devono essere condizionate. A vincere non deve essere il virus, ma la voglia di continuare a svolgere le nostre azioni e le nostre abitudini quotidiane. Ben venga il rispetto delle norme igieniche, che però deve diventare un modello culturale da seguire sempre e non solo un comportamento da adottare in casi eccezionali come questo. La trasmissione di questi modelli, soprattutto nei confronti delle giovani generazioni, potrà aiutarci a superare questa come tutte le altre emergenze”.

E ancora, la Farmacia Cantalupo di Agropoli, a partire dal 9 marzo, organizzerà dei colloqui psicologici gratuiti “per imparare a gestire la paura del Coronavirus”. L’iniziativa prende il nome di “Contro la paura” e le consulenze saranno a cura della psicologa Carmen Pecora e sono aperte a chiunque abbia voglia di parlare e condividere le proprie emozioni in questo momento difficile.