Positivi in crescita, 53 nel salernitano solo oggi. Altre vittime

L’Unità di Crisi della Regione Campania comunica i seguenti esiti delle analisi sui tamponi:

– Ospedale Cotugno di Napoli: 190 tamponi esaminati, 19 dei quali risultati positivi
– Ospedale Ruggi di Salerno: 302 tamponi esaminati, 53 dei quali risultati positivi
– Ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta: 48 tamponi esaminati, 4 dei quali risultati positivi;
– Ospedale Moscati di Aversa: 57 tamponi esaminati, 1 dei quali risultato positivo
– Ospedale Moscati di Avellino: 78 tamponi, 36 dei quali positivi;
– Ospedale San Paolo di Napoli: 27 tamponi esaminati, 3 dei quali positivi;
– Azienda ospedaliera universitaria Federico II di Napoli: 100 tamponi esaminati, 5 positivi;
– Ospedale Santa Maria della Pietà di Nola: 63 tamponi, 7 dei quali positivi

Il numero complessivo dei contagiati in Campania ammonta a 1582.

Sono 5 le vittime di giornata nel Salernitano per Coronavirus. Si tratta di un 87enne di Sala Consilina, ricoverato presso l’ospedale di Oliveto Citra, mentre si registrano due decessi a Scafati, entrambi ricoverati presso il nosocomio cittadino. A Vallo Della Lucania, ha invece perso la vita un 55enne originario di Napoli, che da tempo combatteva con un brutto male. Scomparso anche un uomo di Teggiano.

Un pediatra in servizio al Ruggi di Salerno è risultato positivo al Covid-19. L’uomo è stato posto in stato di quarantena. Solo in seguito alle insistenze dei colleghi di reparto, l’azienda sanitaria ha disposto l’esame del tampone per tutti coloro che hanno lavorato a stretto contatto con il medico contagiato.

Un altro caso positivo al coronavirus, il quinto, si è registrato a Baronissi. Si tratta dell’ottantaquattrenne Maria Persiano residente in via Convento 63. E’ però assente da Baronissi dal 27 febbraio scorso perché ricoverata in un centro riabilitativo a S.Giorgio del Sannio. Da allora non è mai rientrata a casa e non ha alcun familiare residente nella nostra città. Sono stati attivati tutti i protocolli previsti.

Un carabiniere di servizio alla stazione di San Cipriano Picentino fino alla fine di febbraio, è risultato positivo. Il militare non risiede a San Cipriano Picentino. “Inoltre i carabinieri che prestano servizio nella locale stazione sono stati sottoposti a tampone risultato negativo ed a loro va il mio ringraziamento per il lavoro che stanno svolgendo in questo difficile momento”, ha spiegato il primo cittadino Sonia Alfano.

A San Valentino Torio un nuovo caso di Covid-19. Si tratta di un operatore sanitario, totalmente asintomatico, che ha contratto il virus durante il lavoro che esercita fuori dal territorio comunale. L’ASL ha gia’ provveduto ad applicare il protocollo previsto dalla norma e saranno fatti i tamponi ai suoi stretti contatti. Insieme alla famiglia sono stati posti in sorveglianza vigilata da parte dell’ASL.

Nel Cilento, invece, un nuovo caso è segnalato a Casal Velino. Un uomo, colto da sintomi influenzali, è stato sottoposto a tampone nella giornata di ieri. L’esito di oggi ha confermato la positività. Il paziente contagiato è al momento in isolamento presso la sua abitazione e non si è reso necessario il ricovero in ospedale.

Sui tamponi analizzati presso il “Ruggi” di Salerno sono stati trovati altri contagiati. In particolare si tratta di persone di: Teggiano, Sala Consilina e Sant’Egidio del Montalbino. Un altro tampone positivo non è stato localizzato

“Col supporto degli esperti – ha rivelato il governatore De Lucalavoriamo aggiornando ogni due giorni, sulla base di un algoritmo, la previsione dei contagi, dei ricoveri e delle terapie intensive. È uno strumento scientifico di previsione estremamente attendibile. Noi siamo concentrati su questi numeri e cerchiamo di anticipare di settimana in settimana il quadro, per non farci trovare impreparati. Il problema lo riusciamo a governare se abbiamo prima una stima probabile dei numeri che si verificheranno e così possiamo organizzarci al meglio. Questo è il lavoro ossessivo e dettagliato che stiamo facendo per affrontare il problema”.