Pontecagnano, tredicesimo caso. Ospedale da campo al Ruggi

Una struttura modulare per accogliere malati Covid all’Ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona. L’azienda ospedaliera di Salerno ha un nuovo plesso sanitario completamento autonomo dal resto dell’ospedale che consentirà eventualmente di accogliere e curare adeguatamente pazienti che abbiano contratto il Coronavirus. Questa mattina il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, insieme all’Assessore all’Urbanistica e alla Mobilità Mimmo De Maio, alle operazioni di trasferimento e montaggio dei moduli prefabbricati, che si sono svolte, anche grazie al lavoro della Polizia Municipale, in tempi rapidi e senza arrecare alcun pregiudizio alle regolari attività del nosocomio cittadino.

A Pontecagnano Faiano il Sindaco Lanzara ha confermato l’esistenza di un tredicesimo caso di coronavirus a Pontecagnano Faiano, sempre riconducibile a quelli esistenti. “Su 20 tamponi effettuati nelle scorse ore, solo 1 è risultato positivo. Viviamo una situazione non drammatica: le persone contagiate stanno tutte discretamente e possiamo andare avanti con fiducia e grande senso di responsabilità”, ha dichiarato il Primo Cittadino. Sempre in data odierna, Lanzara ha emesso un’ordinanza che inasprisce le misure destinate a combattere la diffusione del Covid-19. Stando al documento, in particolare: le uscite per la spesa sono ridotte ad massimo di due volte a settimana, i negozi di generi alimentari e tabacchi dovranno restare chiusi nei giorni del 12 e 13 aprile, chiunque esce per motivi di comprovata necessità deve necessariamente dotarsi di precauzioni, chi esce con uno o più animali domestici non può superare la distanza di 200 m dalla propria abitazione. Il Sindaco ha richiamato alla collaborazione ed ha anticipato che a Pasqua e Pasquetta saranno inaspriti i controlli da parte delle Forze dell’Ordine per scongiurare qualsiasi uscita impropria e/o non autorizzata.