Piano vaccini, in Campania 27 sedi per la prima fase. 5.000 dosi al Ruggi

La prima copertura è pari a 320.00 dosi, che copriranno a partire da metà gennaio gli operatori sanitari e gli addetti delle Rsa. Poi sarà la volta degli anziani. La Regione Campania ha inviato al Ministero della Salute il piano aggiornato per la prima fase della vaccinazione anti covid-19. Al momento in tutta la regione sono state individuate 27 strutture ospedaliere dove somministrare il vaccino. Come si apprende dall’Unità di Crisi Regionale, soprattutto durante la prima fase, quella del vaccino Pfizer che è molto legato alla catena del freddo e che quindi necessita di frigoriferi a -75 gradi, saranno coinvolte ovviamente le asl e tutte le aziende ospedaliere. “L’obiettivo – specifica Italo Giulivo, coordinatore dell’Unità di Crisi, – è quello di arrivare in tempi brevi a una sanità Covid free”.

E prenderanno il via il 15 gennaio al Ruggi di Salerno le vaccinazioni anti covid-19. In totale saranno 5000 le dosi di vaccino che arriveranno e verranno somministrate in due momenti a distanza di 21 giorni l’una dall’altra. Sono stati anche individuati gli ambulatori dove sarà effettuata la vaccinazione. La direzione del Ruggi ha provveduto ad inviare a tutti gli operatori sanitari una lettera per chiedere la propria disponibilità a sottoporsi alla vaccinazione. E’ stato chiesto di sottoporsi al vaccino anche a studenti, tirocinanti, dottorandi e specializzandi della facoltà di medicina di Salerno.