Perugia-Salernitana 1-0, granata ko nel silenzio

during the Serie B match between AC Perugia and Pisa SC at Stadio Renato Curi on October 4, 2019 in Perugia, Italy.

La Salernitana perde nel silenzio. Priva del suo tecnico, out per un’indisposizione personale, l’ippocampo si ferma in un Curi a porte chiuse contro il Perugia di Serse Cosmi, che dopo 5 sconfitte consecutive tira una boccata d’ossigeno fondamentale per la propria classifica. I granata steccano invece la trasferta umbra, non entrando mai veramente in partita e rendendosi sporadicamente pericolosi dalle parti di Vicario. A nulla serve la rivoluzione nell’undici base, con Billong confermato al posto di Migliorini, Aya al posto di Karo e il debuttante esordio dal 1′ di Heurtaux sul centrosinistra, mentre Kiyne viene dirottato sulla corsia destra, con Lopez a sinsitra e Cerci confermato in coppia con Gondo. Dopo 45′ da spettatrice assoluta, la Salernitana si vede poco e male solo nel secondo tempo, non riuscendo però a rimediare alla sconfitta, e inguaiandosi per il match di venerdì contro il Pisa all’Arechi. Sia Gondo che Jallow, infatti, sono stati ammoniti e salteranno la sfida con i nerazzurri per squalifica, una vera e propria batosta considerando le assenze di Djuric e Giannetti. Al Curi, vince così la squadra che più ci ha creduto, pure senza essere particolarmente brillante, ma sicuramente più efficace della formazione guidata da Genovese e Lombardo. Sin dalle prime battute è il talento scuola Juve Nicolussi Caviglia a mandare in tilt la retroguardia con un paio di conclusione che chiamano Micai all’intervento, prima del gol spacca partita di Mazzocchi. Cross dalla destra, difesa granata di sasso e inserimento vincente di Mazzocchi, che con un destro potente trova il gol dell’1-0. Nella ripresa per scuotere i suoi entrano sia Jallow che Capezzi, quest’ultimo ci prova subito su punizione scaldando i guantoni a Vicario, ma l’occasione più ghiotta è di Cicerelli, pure subentrato a Cerci, che sempre da piazzato, sfiora la rete del pari. Troppo poco però, per sperare in qualcosa di più di una sconfitta, lontano dall’Arechi arriva il terzo ko di fila.

PERUGIA-SALERNITANA 1-0:

RETE: 22’ pt Mazzocchi (P);
Arbitro: Simone Sozza di Seregno (Maccaddino/Cipressa). IV uomo: Valerio Marini di Roma 1
NOTE. Ammoniti: Greco, Sgarbi (P), Kiyine, Dziczek, Gondo, Jallow (S); Espulso Albertoni (P) al 40’ st dalla panchina; Angoli: 7-4; Recupero: 1’ pt – 6’ st;

PERUGIA (3-5-2): Vicario; Rosi (46′ st Rajkovic), Sgarbi, Falasco; Mazzocchi, Falzerano, Greco (43’ st Carraro), Nicolussi Caviglia, Di Chiara; Falcinelli (30’ st Iemmello), Melchiorri. A disp. Fulignati, Albertoni, Nzita, Dragomir, Buonaiuto, Konate, Benzar, Kouan, Capone. All. Cosmi

SALERNITANA (3-5-2): Micai; Aya, Billong, Heurtaux; Kiyine, Akpa Akpro, Dziczek (11’ st Capezzi), Maistro (1’ st Jallow), Lopez; Cerci (34’st Cicerelli), Gondo. A disp. Vannucchi, Migliorini, Curcio, Karo, Iannone, Jaroszynski. All. Genovese