No Trouble Drink Double: “La reclusione non ferma il nostro entusiasmo”

“La musica non finirà” ci avevano detto i No Truble Drink Double all’inizio di questa quarantena. E così è stato. La band salernitana composta da Marco Frimale, Alessandro D’Ascoli, Daniele Apicella e Danilo Arrigo ha mantenuto fede alla sua promessa. Con tutte le precauzioni del caso ovviamente.

Il live in diretta streaming in un locale chiuso – che sarebbe dovuto diventare un format – è stato sostituito da una registrazione “casalinga”, come ci spiega lo stesso Frimale: “L’idea originaria era quella di fare dei video in diretta streaming in un locale chiuso. Adesso, siccome chiaramente non è più possibile, per dare continuità all’idea ognuno ha registrato uno strumento a casa propria con la propria attrezzatura e poi abbiamo fatto una composizione audio video. Per ora abbiamo suonato un brano di Bob Marley, “Three little bird”. Che, non a caso, nel testo recita “Don’t worry about a thing, ’cause every little thing gonna be all right” (letteralmente “non preoccuparti di niente, perché ogni piccola cosa andrà bene”).

Per i No Trouble Drink Double questo non sarà di certo un evento unico. “Andremo avanti su questa scia. Questa settimana registreremo un altro pezzo. Abbiamo giù deciso quale… Sarà di sicuro un brano degli Eagles. Muoversi in questo modo è anche un modo per restare vivi se non nei locali, sui social. Per restare presenti, far comprendere che si continua a lavorare, che la reclusione non frena il nostro entusiasmo”.

Entusiasmo tanto grande da spingere i singoli membri della band a lavorare contemporaneamente su altre idee: “Ognuno di noi sta registrando brani da pubblicare in rete anche con altri progetti. Ognuno si muove in maniera anche autonoma”. Senza dimenticare però l’idea iniziale, che potrebbe tornare in un futuro (non si sa ancora quanto lontano per ovvi motivi). Come afferma Frimale: “Considerando che quando la quarantena sarà finita, i locali non torneranno immediatamente a pieno regime, ma ripartiranno piano piano, in modo graduale, a quel punto potremo tornare all’idea originale, cioè quella della diretta streaming live”.

In ogni caso, a prescindere da quale sia la modalità con cui le canzoni vengono registrate, è l’intento che conta: tenere compagnia, regalare qualche ora di distrazione, far cantare, ballare, far sorridere. La musica vince sulla paura.

No Trouble Drink Double – Pagina FacebookInstagram