Maltempo senza tregua, ancora frane nella notte. Costiera isolata e in ginocchio

Frana la Costiera Amalfitana. Le avverse condizioni meteorologiche non hanno concesso una tregua a soccorritori, volontari e cittadini impegnati nei comuni flagellati da frane e inondazioni. Questa notte l’ennesimo smottamento si è verificato sulla statale “163” Amalfitana all’altezza di Vettica, ad Amalfi. La Costiera Amalfitana è spezzettata in più segmenti e molte zone rimangono isolate. Anas ha disposto anche la chiusura al traffico lungo il tratto dal km 29,000 al km 49,500, tra la località Capo d’Orso, nel comune di Maiori, e Vietri sul Mare, in entrambe le direzioni. Sul tracciato sono presenti fango e detriti. Le deviazioni vengono segnalate in loco. Si sconsiglia, ovviamente il transito sulla statale. Sul posto sono presenti il personale Anas e le Forze dell’Ordine per la gestione della viabilità e il ripristino della circolazione nel più breve tempo possibile.

A complicare le operazioni le forti raffiche di vento e le continue emergenze. Il Direttore Generale della Protezione Civile, Italo Giulivo con una delegazione di tecnici è in arrivo in Costiera e a Scala, per constatare la situazione dei comuni interessati dagli eventi franosi, al fine di predisporre tutte le azioni necessarie a supporto delle Amministrazioni comunali e degli enti già attivi. Sempre a Scala, presso il Centro Sociale in Piazza Municipio, sarà attivo per l’intera giornata un punto di accoglienza di primo soccorso della Croce Rossa Italiana

Agerola

Sabato 21 dicembre

L’intensa perturbazione che si è abbattuta su Salerno e provincia a partire dalla scorsa notte sta determinando situazioni critiche in diverse zone del territorio. La Protezione Civile della Regione Campania sta coordinando le attività inviando tecnici e volontari nelle numerose aree interessate da fenomeni di dissesto idrogeologico.
In particolare, nelle ultime ore, la situazione è decisamente complicata in alcune aree della Costiera Amalfitana: una frana sta interessando via della Repubblica, in corrispondenza del costone al di sotto del comune di Ravello: al momento, non vengono segnalati feriti o danni a cose ma i Vigili del fuoco stanno provvedendo a fare evacuare i cittadini della zona.
A Scala ed Atrani si monitorano costantemente le condizioni del torrente Dragone: il sindaco del Comune di valle, Luciano De Rosa, ha firmato un’ordinanza per invitare i cittadini a non sostare nei piani bassi degli edifici e ha liberato via dei Dogi in via precauzionale.
Situazioni critiche in tutta la Costiera Amalfitana: a Minori, Amalfi, Cetara dove la situazione è critica per una esondazione che sta interessando il centro cittadino. In Prefettura a Salerno è stato attivato il Centro Coordinamento Soccorsi al quale prenderà parte anche il vicepresidente della Giunta regionale, Fulvio Bonavitacola insieme alla Protezione civile della Regione Campania. I collegamenti con la Costiera sono già compromessi dalla frana della settimana scorsa a Maiori.
Il Direttore generale della Protezione Civile, Italo Giulivo, ha provveduto a contattare i sindaci dei comuni della Costiera Amalfitana interessati dai temporali di queste ore, al fine di predisporre le azioni necessarie a supporto delle Amministrazioni comunali e degli enti già attivi.

Maiori

Franano i terrazzamenti: è il caso di Scala, dove una frana ha distrutto i limoneti travolgendo la strada e ingoiando ogni cosa, vetture comprese. In un primo momento si temevano dispersi ma il rischio è stato scongiurato dopo qualche ora. A Maiori, in località Santa Caterina, una colata di fango e pomice si è riversata su Via Vecchia Chiunzi. Impressionante il fiume che attraversa i vicoli e le scese della cittadina.

Maiori

Ad Atrani sono scattate le sirene a causa dell’innalzamento del livello del torrente Dragone.

A Cetara è esondato il torrente Cannillo trascinando le auto in sosta. Uno smottamento a ridosso delle abitazioni ha poi reso necessaria l’evacuazione di alcune famiglie. Un terrazzamento ha ceduto nei pressi dell’Hotel Cetus, bloccando l’intera carreggiata della SS Amalfitana 163 e intrappolando nel locale circa 180 invitati a un banchetto nuziale. I soccorsi con carri e gru hanno consentito di aprire un varco nella notte per porre fine alla disavventura dei malcapitati. Per rimuovere la frana occorrerà ancora qualche ora. L’amministrazione comunale, in queste ore di pericolo per l’incolumità della cittadinanza e del nostro territorio, esorta tutti i cittadini a non allontanarsi dalle proprie abitazioni. Il Sindaco di Vietri Giovanni De Simone, ha messo a disposizione l’istituto A.Pinto come punto di accoglienza per tutti coloro che sono impossibilitati a rientrare questa sera a Cetara.

In vari punti della Costiera l’Enel, in via precauzionale, ha sospeso la fornitura elettrica a causa dei danni causati dalla frana alla rete. Molte frazioni rimarranno al buio per stanotte.

Sul fronte della viabilità, dopo la frana che ha interessato la zona di Capo D’Orso lo scorso 13 dicembre e che ha causato non pochi disagi alla viabilità, a causa delle abbondanti piogge e delle forti raffiche di vento, poco dopo le 14 tra Maiori e Minori massi di grosse dimensioni sono precipitati sulla Statale Amalfitana 163 in località Torricella. In quegli attimi, fortunatamente, nessun veicolo si trovava a transitare nel tratto coinvolto, scongiurando conseguenze ben più gravi delle attuali. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri e i Vigili del Fuoco del distaccamento di Maiori. Anas ha solo parzialmente riaperto Strada Statale 163 Amalfitana nel tratto al chilometro 34,600, tra Maiori e Minori in località Torricella, in entrambe le direzioni. Sul tracciato sono presenti ancora fango e detriti. Sul posto sono presenti il personale Anas e le Forze dell’Ordine per la gestione della viabilità e il ripristino della circolazione nel più breve tempo possibile.

Difficoltà anche a Vietri Sul Mare, dove in Via Colombo la carreggiata è stata invasa da massi e pietre, e a Ravello sulla strada provinciale Ravello – Castiglione, dove a cedere è stato un muro di contenimento che ha riversato detriti sulla strada. Collegamenti interrotti anche sulla Ravello-Tamonti, mentre tra Praiano e Positano l’Anas ha provveduto a restringere la carreggiata su un lungo tratto in seguito a uno smottamento avvenuto questa notte.

Maiori
Maiori

(Con la collaborazione di Margherita Parascandolo)

Seguiranno aggiornamenti