Maltempo, mareggiate in Costiera Amalfitana. Prorogata allerta meteo

Violente mareggiate, disagi alla circolazione e alle strutture commerciali. La conta dei danni in Costiera Amalfitana è appena iniziata dopo ore difficili. A Positano, in particolare, nella serata di ieri il mare ha violentemente invaso la banchina, rovesciando barche e danneggiando gravemente l’arredo urbano a ridosso del mare. Disagi anche a Minori, dove il mare ha invaso il lungomare e la statale amalfitana: risultano distrutte le balaustre in ghisa e completamente compromesse le luminarie di Natale. A Praiano è crollato il muro dei pescatori alla Gavitella, mentre a Conca dei Marini un palo della luce è precipitato in strada.

La Protezione Civile della regione Campania, in considerazione dell’evoluzione della perturbazione e dell’elaborazione dei modelli matematici ha prorogato l’allerta di ulteriori 24 alzando la criticità al livello Arancione per tutte le zone ad esclusione della 2 (Alto Volturno e Matese) e della 4 (Alta Irpinia e Sannio) dove resta in vigore il Giallo. Nell’avviso, infatti, si evidenziano precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale , localmente di forte intensità e possibili raffiche di vento.

Un quadro meteo che che va ad innestarsi sulle già precarie condizioni delle aree costiere, ove sussistono situazioni di forte criticità, dovute ai forti venti e alle mareggiate che ieri hanno interessato tutta la Regione. La Protezione Civile della Regione Campania raccomanda alle autorità competenti di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni già in essere e quelli attesi, in linea con i rispettivi piani comunali e di attivare i Centri Operativi Comunali laddove previsto nonché di assicurare il monitoraggio e la messa in sicurezza del verde pubblico e delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del moto ondoso.