Maltempo, frana spezza in due la Costiera. Salerno allagata

Dalla tarda mattinata di oggi si è abbattuta su Salerno e provincia una violenta perturbazione che sta provocando pericoli e danni ingenti su tutto il territorio interessato. Sono soprattutto le forti raffiche di vento a generare problemi sulla fascia costiera esposta, segnatamente in Costiera Amalfitana e sul litorale salernitano.

A causa delle abbondanti piogge, poco dopo le 17 massi di grosse dimensioni sono franati sulla Statale Amalfitana all’altezza di Capo D’orso. In quegli attimi, fortunatamente, nessun veicolo si trovava a transitare nel tratto coinvolto, scongiurando conseguenze ben più gravi delle attuali: la Costiera Amalfitana è letteralmente spezzata in due. In entrambe le direzioni si sono formate code. Le forze dell’ordine e gli uomini della Protezione Civile hanno invitato poi gli automobilisti a fare marcia indietro per raggiungere una località più sicura. Le dimensioni dei massi fanno presagire a un lento sgombero della carreggiata.

Particolarmente colpito dal maltempo delle ultime ore anche il capoluogo. Allagamenti si registrano in ogni zona della città. A Torrione inondate via Marino Freccia e Via Posidonia, con alcuni esercenti della zona costretti a liberare i locali dall’acqua. Sempre a Torrione, per il forte vento ha ceduto un’installazione di Luci d’Artista: sul posto i Vigili del Fuoco. A Sant’Eustacchio e nei pressi del Parco del Mercatello, strade allagate e difficoltà negli spostamenti. Sul tutto il lungomare cittadino, alberi inclinati dal forte vento rischiano di rovinare sulle auto. Nelle vie limitrofe al mare, e dunque soggette all’azione del vento, si registrano i disagi maggiori. A Via Roma la caduta di rami ha paralizzato la circolazione, così come in prossimità di Piazza San Francesco. Chiusi tutti i sottopassi nella zona orientale. A Via Dalmazia il sottopasso inondato ha complicato la vita agli automobilisti.

Sono stati oltre 50 gli interventi del Comando dei Vigili del Fuoco, ancora all’opera nella zona di Giovi per consentire ad alcune famiglie di tornare a casa. Il Comune sta effettuando un monitoraggio sulla stabilità degli alberi sui versanti per evitare rischio frane, nonché verifiche sul sistema fognario e sullo smaltimento delle acque meteoriche.

Seguiranno aggiornamenti.