Maltempo: ancora disagi, allarme in Costiera Amalfitana

L’ondata di maltempo a Salerno e provincia non sembra arrestarsi. La pioggia battente e il vento forte continuano a provocare danni e disagi sul territorio.

Le strade di Salerno continuano ad allagarsi. Molti dei sottopassi sono stati chiusi al traffico per allagamento, quello di Mercatello, ad esempio, stamattina è completamente invaso dall’acqua.

La situazione è allarmante soprattutto in Costiera Amalfitana.

Forti mareggiate e raffiche di vento fino a 80 km orari stanno mettendo in ginocchio tutta la costa. A Positano il mare ha invaso il lungomare, allagando ristoranti ed esercizi commerciali. Per evitare che l’acqua arrivi ai ristoranti sul mare, sono stati posti dei sacchi di sabbia al limite dell’arenile. La piazza di Atrani è tornata a fungere da ricovero per le barche ed anche ad Amalfi, dove l’acqua ha invaso garage e strade, danneggiando l’arredo urbano, i pescatori hanno ben pensato di tirare a secco le proprie imbarcazioni.

A Maiori la violenta mareggiata ha ribaltato alcune imbarcazioni ormeggiate al porto, allagando alcuni garage e arrivando fino agli uffici della Miramare Service. Per questo motivo, in serata, l’area portuale è stata sgomberata e gli scafi sono stati posti al riparo. I volontari della Protezione Civile sono impegnate da ore nella messa in sicurezza del territorio.

A Ravello la situazione non è migliore. A Villa Rufolo un albero si è inclinato e alcuni segnali stradali sono stati piegati dal forte vento.

Il sindaco di Amalfi, Daniele Milano, ha ordinato per la giornata di oggi la chiusura delle scuole dell’obbligo e dell’Istituto Superiore Marini-Gioia, vietando anche transito e sosta per veicoli e pedoni in Lungomare dei Cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme, fino alle 12.00 di questa mattina.