Luci d’Artista 2019: il derby delle luminarie

Ha tutta l’aria di una sfida la dichiarazione del primo cittadino di Avellino Gianluca Festa che, senza mezzi termini, manifesta la sua intenzione di “oscurare Salerno” annunciando che sotto l’albero di Natale quest’anno ci saranno belle novità.

È quindi chiaro che tra le buone intenzioni del Sindaco, in carica da poco più di 100 giorni, rientra pienamente l’obiettivo di sfidare il salernitano negli eventi natalizi, difatti dichiara che sono in fase di preparazione già da luglio e con una certa ironia afferma “che il nostro Natale oscurerà le luci di Salerno”.

Sembra trattarsi del solito derby tra Salerno e Avellino, una sorta di déjà-vu con la differenza che stavolta non sarà un tiro in porta a determinare la vittoria.

La volontà di fare tanto, di puntare in alto e di far crescere il commercio avellinese è tanta e lo si evince dalle dichiarazioni del Sindaco: “Puntiamo a superare le 150mila presenze[..] Vogliamo diventare riferimento in Campania per gli eventi natalizi.”

Dall’altro canto però troviamo chi si occupa di Luci D’artista già da un po’ e non teme rivali, in effetti Vincenzo De Luca punta a consacrare Salerno, la città che si è fatta capostipite per eccellenza di questa tradizione. La notizia ha già creato chiacchiere e pareri sulla questione, tra i cittadini salernitani c’è chi sostiene che Salerno brilla a priori di luce propria e che nulla potrà mai oscurarla, chi invece dice “finalmente” sostenendo che forse è la volta buona che i turisti si spostano lasciando che anche i salernitani si godano le luci.

Si sa, le Luci d’artista a Salerno ormai sono un evento che attira migliaia di visitatori offrendo loro uno spettacolo di luminarie non indifferente e ormai famoso a livello nazionale. È pur vero che molte città del mezzogiorno hanno provato, nel corso degli ultimi anni, ad “imitare” in un certo senso Salerno che evidentemente si pone come modello. Ad esempio Benevento, affidandosi a Punto Luce srl, illumina le sue strade adottando una certa filosofia, le luci non devono più essere viste come una semplice successione di led bensì un vera e propria opera d’arte.

Tutte queste città saranno in grado sottrarre il numero di presenze a Salerno in termini di numeri? Riusciranno a ridurne l’appeal? Intanto l’attesa sta per terminare, l’appuntamento è stato fissato per il 15 novembre 2019 alle ore 17:30 alla Villa Comunale ma il tema resta ancora top secret.