La serie B cambia format: 21 squadre dall’anno prossimo, a fine campionato solo tre retrocessioni

Ufficiale, la serie B cambia format. E’ quanto deciso oggi a margine dell’assemblea di Lega, che con 19 votanti (18 favorevoli, unica società contraria proprio la Salernitana), ha modificato in corso d’opera il regolamento del torneo cadetto. Le modifiche apporteranno così una retrocessione in meno a fine campionato, da quattro a tre, con due retrocessioni dirette (ultima e penultima), e una da decidersi attraverso i playout (tra terzultima e quartultima, mentre la quintultima otterrà la salvezza diretta.

L’altra grande novità, riguarda il numero di partecipanti al prossimo campionato, quello 2021-2022, che vedrà una squadra in più ai nastri di partenza, con 21 società invece che 20, per equiparare, il numero di promozioni in A (due dirette, una attraverso i playoff), e retrocessioni.

Attesa l’irrazionalità del disallineamento rappresentato dall’attuale format con quattro retrocessioni e tre promozioni, che non garantisce stabilità al sistema e capacità di programmazione politica per la Lega Serie B, costituendo un unicum nel panorama
calcistico, l’Assemblea ha deliberato, secondo la previsione dell’articolo 49 comma 4 delle Noif, con 19 votanti (18 favorevoli e il voto contrario della Salernitana) il numero di squadre partecipanti al campionato 2021/2022 fissandolo a 21 in conseguenza di tre promozioni in A (due dirette e una mediante playoff) e tre retrocessioni in Lega Pro (due dirette e la terza con la disputa dei playout) nel campionato in corso”, ha dichiarato il presidente della Lega B Mauro Balata.