La Salernitana sa solo pareggiare: 1-1 con il Vicenza, quarto x di fila per i granata

La Salernitana non sa più vincere, anzi sa solo pareggiare. Quarto segno “x” di fila per la formazione granata, che all’Arechi impatta 1-1 con il Vicenza al termine di una gara poco spettacolare, ma estremamente combattuta da entrambe.

Sotto la pioggia copiosa dell’Arechi è il Lanerossi a partire forte, creando una doppia occasione con Gori, che con due colpi di testa in rapida successione, prima impegna Belec, poi centra la traversa. Le iniziative dei padroni di casa si limitano alle folate di Tutino, che prima sfrutta male un contropiede solitario, incespicando sul più bello, poi si procura un dubbio calcio di rigore dopo essere andato giù sull’intervento di Valentini, che per l’arbitro vale il calcio tiro dagli undici metri. Sul dischetto va lo stesso attaccante napoletano, che opta però per la soluzione di potenza e centra la traversa. In precedenza era stato Pontisso a sfiorare lo 0-1 con un tiro a volo dalla distanza di poco a lato.

Nella ripresa la squadra di Castori fatica a creare grosse occasioni, anzi è il Vicenza a prendere coraggio e alzare il proprio baricentro, concedendo un po’ di campo alle ripartenze dei padroni di casa. Al 19′ è proprio in contropiede che nasce l’occasione fallita da Capezzi, che dopo una finta calcia sul secondo palo da buona posizione, ma il pallone non prende l’effetto giusto per trasformarsi nell’1-0. Vantaggio che arriva però all’36’ della ripesa, quando Durmisi pesca su calcio di punizione Aya, che con uno stacco da centravanti la mette nell’angolino basso. Nemmeno il tempo di esultare, che il Vicenza la riprende subito, con un tiro dalla distanza di Giacomelli, sul quale Belec appare in ritardo, forse condizionato anche dal forte vento che cambia la traiettoria della sfera. Una doccia fredda in un Arechi gelato, per una Salernitana che sognava il ritorno alla vittoria dopo tre partita, ma si trova invece a fare i conti con il quarto pareggio di fila.