Italo nel Cilento, da giugno quattro fermate al giorno

Italo riparte con tante novità dopo il lockdown. L’impresa ferroviaria italiana incrementa i viaggi giornalieri e garantirà nuove soste anche nel Cilento a partire dal 14 giugno. Con l’entrata dell’orario estivo il servizio consentirà delle fermate intermedie, quattro al giorno, presso le stazioni di Agropoli/Castellabate, Vallo della Lucania e Sapri.

La nuova tratta terminerà la corsa in Calabria ed è stata studiata per uno scopo prettamente turistico perché consentirà di raggiungere in poco tempo le meraviglie del Cilento e del territorio calabrese. A bordo saranno rispettate tutte le regole previste dal Decreto sicurezza sul distanziamento sociale con il personale che garantirà costanti interventi di sanificazione.  

Nelle carrozze saranno installati dispenser di gel disinfettante e verranno consegnati dei kit a chi ne fosse sprovvisto. I sedili non utilizzabili saranno contrassegnati e resi non disponibili in fase di acquisto.

I biglietti per queste nuove destinazioni sono in vendita dal giorno 20 maggio: saranno 2 le partenze da Torino verso Reggio Calabria (5:23 e 13:19) ed altrettante ce ne saranno da Reggio per tornare verso il Nord (7:30 e 13:30)

“L’arrivo dei nostri treni nel Cilento ed in Calabria ci riempie di orgoglio.- ha commentato Fabrizio Bona, Chief Commercial Officer di Italo – Non ci sarà bisogno di fare cambi intermedi, un unico treno collegherà tutta l’Italia. Sappiamo bene quanto sia importante il Meridione per il Paese ed abbiamo deciso di investire per migliorare la qualità dei trasporti“.