Io Accolgo sbarca a Salerno. Bellandi: “Accendiamo luci di umanità”

E’ sorto anche a Salerno il comitato territoriale della campagna #IoAccolgo, su iniziativa di un ampio fronte di organizzazioni della società civile, enti e sindacati, per dare una risposta forte e unitaria alle politiche restrittive adottate dal Governo e dal Parlamento italiani nei confronti dei richiedenti asilo e dei migranti (la “chiusura dei porti”, il “decreto Sicurezza” ecc.), che violano i principi affermati dalla nostra Costituzione e dalle Convenzioni internazionali e producono conseguenze negative sull’intera società italiana.

La campagna, sia a livello nazionale che a livello locale, mira a dare voce e visibilità ai tanti cittadini che condividono i valori dell’accoglienza e della solidarietà e che vogliono esprimere il proprio dissenso rispetto alla chiusura dei porti, e a cercare di ridurre il danno rispetto all’impatto del decreto Sicurezza promuovendo reti territoriali di prossimità e mobilitando il maggior numero possibile di enti pubblici e del privato sociale affinché realizzino interventi di accoglienza, servizi di supporto all’inclusione sociale e azioni di tutela dei diritti rivolti ai richiedenti asilo e titolari di protezione.

Ieri la presentazione del comitato salernitano al Salone dei Marmi di Palazzo di Citta’, un momento capace non soltanto di avviare un dialogo con quei cittadini che non sposano esplicitamente le politiche anti-migranti (ma che spesso non riescono nemmeno a contrapporre una visione diversa, scivolando nell’indifferenza), ma di coinvolgere anche la numerosissima comunità araba che vive in provincia, soprattutto a ridosso della Piana del Sele. All’incontro ha partecipato anche l’arcivescovo di Salerno, Monsignor Bellandi: “In questi giorni si sono accese le luci materiali che tra qualche mese verranno spente. Invece oggi stiamo accendendo luci di umanità che resteranno per sempre. Una realtà come Salerno, che ha tradizioni culturali e sociali di grande rilievo, non può non sentire la responsabilità dell’accensione di queste luci umane che rendono la città degna della sua tradizione”. 

Nel tentativo di promuovere il protagonismo dei migranti, affinché abbiano voce e visibilità in quanto soggetti attivi della battaglia per un’Italia solidale e accogliente, la costituzione del Comitato salernitano #IoAccolgo è stata formalizzata con le adesioni di ACLI sede provinciale Salerno – APS, ARCI Salerno, Caritas Diocesiana, Comunità di Sant’Egidio Salerno, Legambiente Onlus, e Ufficio Migrantes Arcidiocesi Salerno Campagna Acerno ai quali si sono poi aggiunti CGIL Salerno, Uil Fpl provincia Salerno, Unione Degli Studenti, Finanza Etica Salerno, Link Fisciano