Inquinamento, la spiaggia di Santa Teresa a rischio interdizione

Un nuovo allarme ambientale per la città di Salerno. Questa volta, vittima dell’inquinamento la spiaggia di Santa Teresa, luogo tanto amato dai salernitani.

Proprio in queste ore sono in atto i controlli degli esperti dell’Arpac – coordinati dalla Guardia Costiera e dai tecnici del Comune di Salerno – che hanno prelevato diversi campioni di sabbia. A volere la realizzazione di più approfondite indagini sullo stato della spiaggia è stato il dirigente del settore ambiente, Luca Caselli. Quest’ultimo, infatti, ha sollevato l’ipotesi dell’interdizione della spiaggia.

Nei mesi scorsi, una chiazza scura aveva ricoperto il mare salernitano, proprio all’altezza della spiaggia e i controlli effettuati in seguito a questo episodio sono stati il vero e proprio campanello d’allarme che ha fatto avviare controlli e ricerche più approfondite. Il rischio di chiusura di Santa Teresa mette a dura prova i salernitani che, in questa fase 2, avevano sperato di poter fare qualche passeggiata proprio in quel luogo di ritrovo tanto adorato, ma sottolinea, ancora una volta, il problema dell’inquinamento, una piaga salernitana – ma non solo – che sta mettendo a dura prova l’ambiente.