Influenza suina: cinque casi a Nocera, tre infermieri positivi

influenza suina

Preoccupa il triplo caso di contagio del Virus Ah1N1 verificatosi all’interno della struttura ospedaliera Umberto I di Nocera Inferiore. Tre infermieri sono infatti risultati positivi al test dell’influenza suina, un’infezione che si manifesta con sintomi simili a quelli della comune influenza stagionale, ma più acuti.

Il caso dei tre infermieri affetti da influenza suina – come si è soliti chiamarla – potrebbe essere collegato a quello analogo dei due pazienti i quali, la scorsa settimana, si erano presentati al pronto soccorso dell’ospedale Umberto I lamentando una febbre molto alta. La coppia, vittima del virus Ah1N1 potrebbe dunque aver contagiato i tre infermieri con i quali sono venuti in contatto.

Il direttore della struttura ospedaliera chiede comunque di non creare allarmismi, sottolineando come non ci siano prove assolutamente certe che vi sia correlazione tra i due casi. Il virus è, infatti, secondo alcuni dati, più comune di quanto si pensi. Spesso esso è confuso con la comune influenza e viene curato tramite antibiotici e antipiretici. La febbre suina, inoltre, si può presentare anche in forma lieve, senza destare troppa preoccupazione. Dunque è possibile che i tre infermieri stessero incubando il virus da diverso tempo.

Influenza Suina: cinque casi a Nocera, intero personale sottoposto alle analisi

Questo particolare tipo di influenza divenne tristemente noto circa dieci anni fa, quando i casi registrati e i decessi furono numerosi in tutta Italia. Il solo nome del virus crea dunque allarmismi, ma il direttore dell’ospedale di Nocera Inferiore ha cercato di rassicurare i cittadini ricordando che, tra gli altri virus, il vaccino a cui la maggior parte della popolazione si sottopone a inizio stagione protegge anche dall’Ah1N1.

Si attendono, nel frattempo, i risultati delle analisi a cui si è sottoposto l’intero personale sanitario dell’Ospedale Umberto I, per essere certi che non vi siano ulteriori casi di contagio.