In arrivo in Campania oltre 25mila mascherine dalla comunità cinese

La solidarietà del popolo cinese nei confronti dell’Italia non ha fine. Anche in Campania sono arrivati aiuti dal popolo che – prima di tutti – ha provato sulla sua pelle cosa significhi dover combattere contro un virus potente come il Covid 19, con poche armi a disposizione. Così imprenditori, commercianti, ristoratori, artigiani professionisti cinesi che vivono e lavorano in Campania hanno realizzato una raccolta fondi per acquistare materiali utili a fronteggiare l’emergenza Coronavirus.

In Campania (ed in gran parte dell’Italia) reperire mascherine sembra essere diventato quasi impossibile. Ma la generosità della Comunità Cinese tenta, seppur parzialmente, di porre rimedio a questo problema. Grazie a loro, infatti, ne sono pervenute in tutta la regione oltre 25mila, così divise: 2000 Mascherine FFP3; 3060  Mascherine FFP2; 20.000 Mascherine Chirurgiche; 700 Mascherine N95. E non solo. Sono stati donati anche 112PzGel Disinfettante Tanica 5Litri; 420 PzGel Disinfettante Tanica 1000ml; 204 PzGel Disinfettante Tanica 500ml.

Tali materiali sono stati consegnati alla Questura, alla Prefettura e alla Polizia Municipale di Napoli, oltre al Distretto Gianturco, al Servizio 118 Regione Campania, all’Azienda Sanitaria Locale ASL NA 1 Centro e Presidio Ospedaliero “Santa Maria di Loreto Nuovo”, all’Ospedale “Cotugno” dell’Azienda Ospedaliera dei Colli, all’Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale “Cardarelli”.


Non è questo il primo gesto di solidarietà che l’Italia riceve da parte della Cina, che ha dimostrato e continua a dimostrare che è dalla collaborazione e dall’unione che può avere inizio la rinascita.