“Immaginare Leonardo”: la mostra itinerante a Palazzo Genovese

Questa sera alle ore 19:30 si inaugura a Salerno la mostra itinerante “Immaginare Leonardo” all’interno dello storico Palazzo Genovese. L’esposizione, curata da Tiziana Todi, sarà ad ingresso libero e potrà essere ammirata fino al 28 novembre dalle ore 16:00 alle ore 22:00, mentre, solo domenica 24 novembre, sarà fruibile a partire dalle 10:00 fino alle 22:00.
La mostra dedicata a Leonardo, promossa da Progetto Editoriale in collaborazione con l’UNIPOSMS – Nuova Scuola Medica Salernitana, con il patrocinio della Provincia, del Comune, dell’Università degli Studi di Salerno, della Fondazione Scuola Medica Salernitana e della Società Dante Alighieri, verrà presentata per celebrare il cinquecentesimo anniversario della scomparsa del Maestro Vinciano.

Verranno esposte più di trenta opere di noti artisti italiani insieme ad esponenti della Nuova Scuola Romana ed alcuni nomi locali, i quali sono stati ispirati dall’operato di Leonardo. Quella di Leonardo da Vinci è una figura attuale pertanto è amata anche dalle nuove generazioni, in considerazione del fascino indiscusso di “genio tra passato e presente”.

La figura poliedrica di Leonardo, riconosciuto come pittore, scultore, scrittore, architetto, ingegnere, ricercatore in ogni campo e scienziato si colloca nel panorama salernitano collegandosi all’importanza indiscussa dell’Antica Scuola Medica della città di Salerno e la Nuova Scuola Medica Salernitana, che da sempre ne porta la denominazione.

Opere di Chiara Abbaticchio, Xante Battaglia, Tiziana Befani, Sonia Bellezza, Stefania Catenacci, Giuseppe Carabetta, Daniella Castellani, Stefania Catenacci, Amalia Cavallaro, Francesca Cervelli, Claudio Cignatta, Alessandro Cignetti, Daniele D’Amico, Sonia De Rossi, Roberta Di Sarra, Daria Faggi, Daniela Foschi, Giuseppe Frascaroli, Paolo Gallinaro, Nicoletta Gatti, Micaela Giuseppone, Maria Rita Gravina, Guglielmo Mattei, Angela Palese, Tommaso Pensa, Eleonora Pepe, Daniela Poduti Riganelli, Gualtiero Redivo, Lucio Ronca, Marco Rossati, Fabio Santoro, Rosamaria SalkinSbiroli, Renata Solimini, Claudio Spada, Rodolfo Villaplana