“Il concerto per il Kurdistan”, al Teatro Augusteo di Salerno

Sabato 7 dicembre, alle 20:30, presso il “Teatro Augusteo” di Salerno, si terrà “Il Concerto per il Kurdistan”. La manifestazione ha come obiettivo principale quello di riunire una serie di artisti – che prenderanno parte all’evento gratuitamente – al fine di raccogliere fondi per Mezzaluna Rossa Kurdistan Italia Onlus, organizzazione che si occupa dei campi profughi e di assistenza sanitaria nei territori del nord-est della Siria, sotto attacco da parte dell’esercito turco.

Il concerto beneficenza è stato promosso da ARCI Salerno, dal Comune di Salerno con la collaborazione della “Rete Kurdistan Salerno”.

La serata, che mira a denunciare in maniera concreta gli orrori della guerra in Siria, verrà condotta dallo scrittore e blogger Amleto De Silva. Presenti sul palco del teatro, una miriade di musicisti, messi insieme grazie alla volontà dell’ex leader dei 24 Grana, Francesco Di Bella, questa volta in veste sia di performer che di direttore artistico: “Mettersi in gioco a volte è la soddisfazione più grande. Grazie a tutti i miei amici musicisti che hanno risposto al mio appello. Vi aspetto in tantissimi per raccogliere aiuti umanitari per il popolo Curdo e richiedere di fermare questa guerra.
Grazie a Arci Salerno per aver promosso questa iniziativa e grazie a tutti quelli che la stanno sostenendo”-
ha dichiarato Di Bella dalla sua pagina di Facebook.

Presenti all’evento anche altri celebri artisti, tra cui il giovane cantautore Bif, Piervito Grisù, esponente della scena reggae campana; Tony Borlotti e i suoi Flauers promotori del beat anni ’60. Testimoni sul palco salernitano anche Maldestro, vincitore tra i giovani del Premio della Critica “Mia Martini”; Maurizio Capone, cantautore e percussionista; Roberto Colella e Dario Sansone, leader rispettivamente de “La Maschera” e dei “Foja”; Daniele Sepe, sassofonista e compositore napoletano, vincitore nel 1998 della Targa Tenco per il miglior album in dialetto. L’ingresso è a offerta libera.