Guasto a una condotta idrica, 300mila utenze senz’acqua in provincia di Salerno

L’ASIS Salernitana Reti ed Impianti SpA, che serve una vasta porzione del territorio della provincia di Salerno, dagli Alburni ai Picentini, da Salerno alla Piana del Sele, ha comunicato che a causa dell’improvvisa rottura della condotta adduttrice dell’acquedotto del Basso Sele in località “Selva Nera” nel Comune di Postiglione, la fornitura ai serbatoi serviti sarà sospesa da oggi 25.01.2021 a partire dalle ore 23,00.

Il ripristino del regolare esercizio della rete idrica gestita dalla scrivente, si prevede possa avvenire nel pomeriggio di mercoledì 27.01.2021 entro le ore 15.00.

Pertanto verrà interrotta la fornitura idrica anche ai serbatoi a servizio del Comune di Salerno a partire dalle ore 23,00 di oggi lunedì 25.01.2021. L’intervento comporterà la mancanza di erogazione idrica alle utenze direttamente allacciate sull’adduttrice ed ubicate alle seguenti strade: – Via Monticelli (parte alta); – Via Zoccoli (parte alta); – Via S.Nicola del Pumbolo (parte alta); – Via Ciotoli (parte bassa).

Si stima che circa 300mila utenze rimarranno a secco in tutto il territorio della provincia di Salerno.

La sospensione riguarda l’intero territorio comunale di Pontecagnano Faiano ad eccezione di Faiano/Trivio Granata. Con Ordinanza n°2 del 25/01/2021, il sindaco Lanzara ha disposto la chiusura per le intere giornate di martedì 26/01/2021 e mercoledì 27/01/2021 di tutti i plessi scolastici sul territorio, fatta eccezione per i plessi Moscati, Infanzia via Appennini, Baroncino e Trivio Granata, che non saranno interessati dall’interruzione idrica. Sempre per le suddette motivazioni è prevista la chiusura per il giorno 26/01/2021 di tutti gli Uffici Comunali dalle ore 14:00. Per ottemperare al problema, giorno 26/01/2021, la Protezione Civile fornirà un servizio di erogazione acqua con cisterna autobotte presso:- Piazzale Centola ore 15:00 – 16:45- Piazzale Chiesa Pagliarone ore 17:00 – 18:30- Piazzale Chiesa Picciola ore 19:00 – 20:30.

A Battipaglia la sindaca Cecilia Francese ha disposto la chiusura degli edifici sul territorio comunale che ospitano scuole di ogni ordine e grado sino a tutto il 27 gennaio. Gli edifici potranno essere utilizzati per specifiche attività essenziali non rinviabili su disposizione dei Dirigenti scolastici.