Fonderie Pisano, Comitato Salute e Vita: “Si proceda subito alla chiusura”

Il presidente del Comitato Salute e Vita, Lorenzo Forte, è intervenuto in seguito alle dichiarazioni rilasciate nel pomeriggio dal governatore della Campania Vincenzo De Luca in relazione alla riapertura delle Fonderie Pisano.

“In merito alle odierne dichiarazioni del Presidente della giunta regionale Vincenzo De Luca, sulle Fonderie Pisano, – spiega Forte – non possiamo che essere pienamente d’accordo sulla volontà di chiudere definitivamente il “mostro” della valle dell’Irno. Vorrei ricordare al Presidente che quella fabbrica ha inspiegabilmente ottenuto l’AIA (autorizzazione integrata ambientale ), rinnovatagli per altri 12 anni, il 20 aprile 2020 in pieno lockdown dalla stessa Regione Campania da lei presieduta Le fonderie purtroppo per la popolazione sono aperte e questa settimana l’opificio ha immesso nell’aria che respiriamo la solita puzza che noi chiamiamo “la puzza della morte”. Per questo motivo le dichiarazioni del Presidente De Luca, che parla di “sensazione”, ci fanno pensare che i migliaia di morti e ammalati, di cancro e non solo, della valle dell’Irno, sono persone in carne e ossa e che quella di averle perse non è solo una “sensazione”. Ora più che mai, chiediamo alle istituzioni di fare le istituzioni ed al Presidente di fare quello che è in suo potere e dovere. Non è più il tempo delle promesse, si proceda OGGI alla chiusura seguendo il principio di precauzione, per avere una concreta tutela della Salute della popolazione. Oggi siamo stanchi dei proclami e della propaganda sulla pelle e nei polmoni della popolazione della Valle dell’Irno”.