Fertilità, suoli e salute: un patto per per la filiera agroalimentare

TIMAC ITALIE

Rafforzare la filiera agroalimentare dal campo alla tavola, partendo dalla salute e dalla fertilità dei suoli. È l’obiettivo del nuovo “Patto per l’agricoltura” ideato e promosso da TIMAC AGRO Italia, azienda leader nel settore della nutrizione vegetale, in sinergia con la rete di distributori di prodotti agricoli che su tutto il territorio nazionale supportano i coltivatori.

In Campania hanno aderito all’iniziativa 43 distributori: Agraria 29 di Sorrentino Luigi, Agri Guarriello Srl, Agrimanna Srl, Agriprogresso S.N.C di Cantone Luciano & C., Agrisud Srl, Agro Zefi Sas di Spinosa Vincenco & C., Capo Agricoltura Srl, D’Avino Srls, Giglio Francesco, La Framacia Agraria Soc. Coop, La Farmacia delle Piante Snc dei F.lli Gentile, Lo Sapio Luigi Concimi, Cereali e Semi, Malangone Michele e C., Simonetti Srl, Spazio Verde Srl Via Nazionale, Tamburrino Raffaele, Viscardi Agro Srl., Agri Corbo Srls, Agri Sorrentino, Agrifar di Ciro di Lauro, Agrifarm di Giangregorio Giovanni, Agriverde Snc di Valentino Clemente e C., Agrizoofarm di Maietta Felice, Barbato Sas di Barbato Raffaele & C., Bollella Carmine, Coppolaro Fabio, D’Angelo Gennaro, De Bottis Liberato Srl, Licciardi Luciano, Luisi Fernando, Agricola Adinolfi Sas di Sergio Adinolfi, Agrosystem Sas, Cereal Sorrentino Sas di Matteo Sorrentino & C., Gorga Srl, Polito Antonio di Vincenzo ed Emilio Polito Snc, Agriorlacchio Srl, Del Regno Snc, Del Vecchio Agriservizi Srl, F.lli Piccirillo Sas di Piccirillo Emilio & C., Femina Rocco Srls, Green Service Srl, Tozzi Luigi & C. Srl.

Il patto conferma la centralità della filiera agroalimentare nell’attuale emergenza sanitaria da Covid-19. “Questa iniziativa – spiega l’Ad di TIMAC AGRO Italia Pierluigi Sassi – nasce dalla volontà di potenziare ulteriormente le attività di salvaguardia della continuità della filiera agroalimentare. L’obiettivo è aiutarla ad attrezzarsi sempre di più, mettendo al riparo dai rischi di scarsità o di speculazioni i prodotti che giungono sulle tavole degli italiani e vincendo così le sfide di domani”.

Nell’accordo infatti si legge: “In questo momento di ritorno all’emergenza pandemica, l’affidabilità della filiera agroalimentare, col suo patrimonio di sicurezza, qualità e varietà rappresenta nuovamente un riferimento imprescindibile per la nostra comunità. Ora più che mai risulta essenziale preservarne la continuità per assicurare che i prodotti agricoli continuino ad arrivare dai campi alle tavole anche durante il 2021″.

“TIMAC AGRO Italia sentiva il bisogno di fare responsabilmente e fino in fondo la propria parte. Noi protagonisti della nutrizione vegetale ci siamo mossi per primi, ma siamo certi che anche gli altri anelli della filiera non mancheranno di rilanciare il proprio essenziale contributo”, conclude Sassi.

Tra le azioni previste all’interno dell’accordo: assicurare la continuità dell’approvvigionamento alimentare mantenendo pienamente operativi stabilimenti e punti vendita e garantendo disponibilità costante e adeguata dei prodotti; assistere e consigliare gli imprenditori agricoli tramite la rete di tecnici agronomi di TIMAC AGRO Italia specializzati, nel pieno rispetto delle normative sanitarie vigenti; osservare tutte le misure di tutela della salute e della sicurezza per evitare l’interruzione del servizio.