Coronavirus, nuova stretta della Regione. Controlli serrati della Municipale a Salerno

Ancora un’ordinanza regionale per serrare le fila e continuare la lotta al contagio del coronavirus. Da poche ore online il documento ufficiale firmato dal Governatore Vincenzo De Luca che annuncia novità ulteriori. Fino al 25 marzo, infatti, sono vietate le attività dei servizi di ristorazione, fra cui bar, ristorante, gelaterie e pasticcerie, che resteranno pertanto chiusi. Consegne concesse per supermercati ed esercizi simili, ma soltanto se si tratta di prodotti confezionati trasportati da personale protetto. Saranno i Comuni e Piani Sociali di Zona a garantire l’assistenza a cittadini indigenti o soli. Blocco immediato per le attività miste, invece, come bar o tabacchi, a scommesse, sospesi anche videogiochi, così come sono vietati fiere e mercati. Nel frattempo è stata disposta anche la chiusura di parchi, e ville comunali, già questa mattina per esempio, chi ha fatto jogging ha dovuto usufruire del circuito esterno, senza poter entrare all’interno della struttura. Divieto di utilizzo degli impianti sportivi di qualsiasi genere, ad eccezione per gli atleti professionisti e atleti che partecipano ai giochi olimpici o manifestazioni nazionali o interazioni a porte chiuse.

Nel frattempo la Polizia Municipale di Salerno sta continuando a svolgere una serrata attività di controllo del territorio e delle attività per assicurare integrale rispetto delle Ordinanze emanate dal Governo e dalla Regione Campania per il contenimento del Coronavirus. Questo il bilancio delle ultime 24 ore:

È stata individuata e denunciata una persona per violazione della quarantena fiduciaria.

Sono stati controllati 241 esercizi commerciali, 100 persone e 10 autoveicoli per verificare il rispetto dei limiti imposti agli spostamenti anche nel territorio comunale ed alle modalità di svolgimento delle attività commerciali con particolare riguardo per la ristorazione.

L’attività sarà ulteriormente intensificata nelle prossime ore. Giova precisare che nelle prime ore di applicazione delle restrizioni, i Vigili Urbani hanno svolto sopratutto opera d’informazione e persuasione. Da adesso in poi scatteranno denunce e sanzioni.

Anche la Protezione Civile è presente sul territorio per attività di monitoraggio e segnalazione. Nel video il mezzo della Protezione Civile dotato di altoparlante per tempestive comunicazioni alla popolazione.