Coronavirus, governo dispone chiusura scuole e università fino a metà marzo

Il governo ha disposto la chiusura immediata di scuole e università in tutta Italia da oggi fino a metà marzo. Lo ha deciso l’Esecutivo riunitosi a Palazzo Chigi questa mattina. La misura sarà contenuta nel decreto in vigore da oggi. Per la chiusura, che scatterà da domani, il governo guidato dal premier Giuseppe Conte si è affidato al parere della commissione scientifica che già ieri aveva consigliato la chiusura per un mese degli eventi sportivi in tutto il Paese per contenere gli effetti e la diffusione del coronavirus.

“Sapete che in queste ore c’era una valutazione in corso sulla possibilità di chiudere o meno le scuole. Per il governo non è stata una decisione semplice. Abbiamo aspettato anche il parere del comitato tecnico scientifico e abbiamo deciso, prudenzialmente, visto che la situazione epidemiologica cambia velocemente, di sospendere le attività didattiche, al di fuori della zona rossa, fino al 15 marzo a partire da domani”. Lo ha detto la Ministra Lucia Azzolina intervenendo in conferenza stampa a Palazzo Chigi, insieme al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, in merito alle ultime decisioni prese per far fronte all’emergenza coronavirus.

La Ministra ha poi concluso: “So che è una decisione d’impatto. Come Ministro dell’Istruzione spero che gli alunni tornino al più presto a scuola e mi impegno a far sì che il servizio pubblico essenziale, seppur a distanza, venga fornito a tutti i nostri studenti.”