Coronavirus, 30 i contagiati in Campania. Sindaci Agropoli e Sarno invitano alla calma

Blood sample with respiratory coronavirus positive

Salgono a 30 complessivamente i soggetti in Campania al momento positivi al coronavirus dopo i due casi positivi accertati nella giornata odierna. La task force della Protezione civile della Regione Campania comunica che nella mattinata di oggi sono stati esaminati in laboratorio, presso il centro di riferimento dell’ospedale Cotugno, 24 tamponi. 2 sono risultati positivi. Come per tutti gli altri finora positivi, si attende la conferma ufficiale da parte dell’Istituto Superiore di Sanità. I pazienti, molti dei quali posti in stato di quarantena, non versano in condizioni critiche.

Due i tamponi risultati positivi in provincia di Salerno, relativi a pazienti già ricoverati, rispettivamente presso l’ospedale Villa Malta di Sarno e presso il San Luca di Vallo della Lucania. Entrambi i contagiati nella serata di ieri sono stati trasferiti d’urgenza al Cotugno di Napoli. Complessivamente sono tre i pazienti risultati positivi al Covid-19 nel salernitano, dopo il caso della donna ucraina cresciuta ad Abatemarco, frazione del comune cilentano di Montano Antilia.

La paziente inizialmente ricoverata a Vallo della Lucania, e risultata positiva al Covid-19 ieri, è un’insegnante di Agropoli di 57 anni, docente di matematica al liceo “Alfonso Gatto”. La donna si era recata a Parma dai parenti durante la pausa didattica di carnevale e non era più rientrata a scuola a causa di un attacco influenzale. Sottoposta al tampone prima all’ospedale di Vallo della Lucania, la positività era stata confermata dal Cotugno di Napoli. La donna non avrebbe avuto alcun contatto con gli studenti del liceo, ma in attesa di ricostruire con chiarezza i suoi movimenti ed escludere contatti con docenti e allievi il sindaco di Agropoli, Adamo Coppola, con apposita ordinanza, ha disposto la chiusura di entrambi i plessi del liceo Gatto per i giorni 3 e 4 marzo in via precauzionale.

Dal comune cilentano precisano che le ambulanze e i relativi sanitari a bordo, con apposito vestiario, che sono stati visti questa mattina in alcune zone della città, sono stati inviati dall’ASL con il compito di prelevare i tamponi presso le abitazioni dei soggetti posti in quarantena. L’esito di tali tamponi si conoscerà in serata. Il primo cittadino Adamo invita, pertanto, a non diffondere notizie non veritiere relativamente a presunti nuovi casi di Covid-19 creando inutili allarmismi, in quanto se individuati, si verrà perseguiti per procurato allarme.

A Sarno si è attivato immediatamente quanto previsto dal Decreto Ministeriale che introduce misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid -19. Nell’attività avviata in nottata si è riusciti a risalire ai contatti diretti avuti dalla paziente risultata positiva al tampone, ai familiari. Le persone sono già in isolamento, monitorate ed asintomatiche. All’ospedale “Martiri del Villa Malta” si sta procedendo ai controlli sul personale operativo ieri. Al “Villa Malta” sono in stato di quarantena 12 persone, tra infermieri, personale medico e addetti di sicurezza. “In queste ore è importante attenersi alle regole, non sollevare polemiche, non chiedere misure diverse da quelle dei protocolli. Questo potrebbe solo creare caos. Qualora dovessero esserci nuove norme/misure, saremo i primi ad attivarle”, ha dichiarato Giuseppe Canfora, sindaco di Sarno.

L’Asl ha messo a disposizione dei cittadini il numero aziendale dedicato al Coronavirus 089 693 960, per orientamento ed informazioni. A tale numero risponderà personale medico dell’ASL Salerno, che fornirà risposte alle domande degli utenti e indicazioni utili sugli aspetti legati al problema e sui percorsi da seguire. Oltre a fugare dubbi, nei casi specifici individuati, gli stessi medici forniranno utili informazioni per mettere in contatto l’utente con le strutture pubbliche di riferimento per le successive misure, ove necessarie. Il numero sarà attivo sette giorni su sette, dalle ore 08:00 alle ore 20:00. Questo servizio, che si aggiunge al Numero di Pubblica Utilità 1500 ed al Numero Verde Regione Campania 800909699, è una misura messa in campo dall’Asl Salerno per offrire un ulteriore canale agli utenti e supportarli nei percorsi da seguire.