Campania, una luce in fondo al tunnel: finalmente zero contagi

Per la prima volta, zero contagiati in Campania. Arriva la tanto attesa buona notizia, dal bollettino pubblicato dalla Regione Campania come d’abitudine ogni sera, sperando che sia solo la prima di una lunga serie. Nel frattempo, dopo mesi di cattive notizie, questa notte del 4 giugno, sembra un po’ meno buia delle altre, e pare accendere una luce in fondo al tunnel. Di seguito il comunicato ufficiale del Governatore Vincenzo De Luca.

L’Unità di Crisi della Regione Campania comunica che nella giornata odierna sono stati esaminati complessivamente 2.485 tamponi di cui NESSUNO risultato positivo.

Questo il quadro di sintesi:

Positivi di oggi: 0
Tamponi di oggi: 2.485
Totale complessivo positivi Campania: 4.822
Totale complessivo tamponi Campania: 212.486

NB. IN MERITO ALLE NOTIZIE DATE OGGI DA ALCUNI SINDACI RELATIVE A NUOVI POSITIVI SI PRECISA CHE SI TRATTA DI CASI DA NOI GIÀ INSERITI NEI BOLLETTINI PRECEDENTI DELL’UNITÀ DI CRISI E CHE NON SI TRATTA DUNQUE DI CASI NÉ DI IERI NÉ DI OGGI.

“Per la prima volta dopo tre mesi si registrano zero contagi in Campania. È una tappa importante di un lungo cammino di prevenzione e controllo territoriale sviluppato in questi mesi. È un passo significativo, ma occorre tenere come sempre la guardia alta. Partiremo nei prossimi giorni con uno screening sui docenti delle Commissioni degli esami di maturità per dare serenità alle famiglie. È una prima iniziativa che sarà completata nell’ambito del programma “Campania Sicura” nei mesi di agosto e settembre con lo screening che riguarderà tutto il personale scolastico, docente e non docente.
Ringraziamo per questo primo importante momento di grande soddisfazione tutti i nostri concittadini, per la collaborazione e il grande senso di responsabilità dimostrato. E con loro tutto il personale medico e sanitario della nostra regione. Facciamo in modo che questo risultato non venga messo in discussione da comportamenti non responsabili”, conclude il Presidente della Regione Campania.