Campania, De Luca: “Massimo rigore, vietati gli spostamenti tra comuni, Natale e Capodanno non saranno feste normali”

Massimo rigore nel periodo natalizio per evitare un’ecatombe nel mese di gennaio. No agli spostamenti tra Comuni e nessun appoggio alle regioni che auspicano provvedimenti meno restringenti. Consueto appuntamento social per il Governatore Vincenzo De Luca.

Il Presidente della Regione Campania fa il punto sulla situazione Covid: “C’è una richiesta di alcune regioni per provvedimenti meno rigorosi, noi chiediamo l’esatto opposto. In queste due settimane ci giochiamo il futuro del Paese, a seconda delle decisioni prese ora, capiremo se ci sarà un’ecatombe a gennaio oppure no”.

Ci sono 800 morti al giorno in Italia, e riprendiamo la manfrina iniziata nel periodo estivo, paghiamo il rilassamento nei mesi passati di alcune regioni del Nord. La nostra è sempre la stessa linea: aprire tutto per aprire sempre, non aprire per demagogia e poi chiudere per mesi. Dobbiamo essere rigorosi, siamo in guerra. Il mese di gennaio sarà decisivo, per due ragioni. Ci sarà il picco nel mese di dicembre-gennaio, se ci sarà una ripresa, non potremmo fare le vaccinazioni anti Covid, se non reggiamo a gennaio avremo problemi per mesi e mesi”. 

Si entra poi nello specifico sui giorni festivi:

Natale e Capodanno non esistono quest’anno, ci vuole il coraggio di dirlo. Non potranno essere giorni di festa normali, ma di raccoglimento, anche religioso. Altrimenti sarà un disastro. Il mio appello è quello di avere il massimo della prudenza. Cerchiamo di vivere le feste nelle nostre case e con i parenti conviventi, evitiamo di mettere a rischio i nostri cari. Limitiamoci ad aver incontri solo con i familiari conviventi, avremo tempo e modo per rivederci e incontrarci di nuovo, anche in maniera più larga, ma non oggi. 

Mobilità: 

E’ stata approvata ieri un’ordinanza per fare filtro a partire da questa settimana. Dobbiamo impedire l’arrivo del contagio da altre regioni d’Italia. Controlli rigorosi nelle stazioni ferroviarie, così come all’aeroporto di Capodichino. Bloccheremo la mobilità tra Comuni, massimo rigore, non rilassamento. Vietato l’arrivo nelle seconde case, poi arriverà l’ordinanza del Governo Nazionale, mi auguro che non ceda alla demagogia. 

Trasporti 

Prossima settimana acquisteremo 259 autobus nuovi, che si aggiungono ai nuovi 380 autobus nuovi, altri 140 li acquisteremo a gennaio 2021 e altri 105 a giugno 2021. Uno sforzo gigantesco per rinnovare il parco autobus della Regione Campania, dopo un decennio di nulla. Questo servirà anche per il trasporto scolastico, abbiamo implementato le corse. L’attività scolastica in presenza arriverà dopo l’epifania, vediamo come evolve l’epidemia, proveremo con le entrate scolastiche in orari differenziati, tenteremo di farlo in condizioni di sicurezza.