Campania, cresce ancora il contagio. 90% asintomatico grazie al clima

Procede la crescita dei casi di positività in Campania: sono 4.508 i nuovi contagiati nella giornata odierna. 82 i nuovi casi in provincia di Salerno. Continua a crescere anche il dato relativo ai comuni della Costiera Amalfitana, particolarmente colpita da questa seconda ondata. Dopo il balzo dei contagi registrato a Cetara, in seguito al quale il primo cittadino ha disposto la serrata delle attività commerciali e dei ristoranti, salgono a 44 i casi di positività a Vietri sul Mare. Il sindaco Giovanni De Simone ha inoltrato richiesta al distretto sanitario Cava sud/ Vietri Sul Mare di istituire, visto l’aumento vertiginoso dei casi, un drive in dove poter effettuare i tamponi anche a Vietri Sul Mare.

In Campania il numero degli asintomatici è nettamente superiore rispetto a quello dei sintomatici. Come spiega Alessandro Perrella, infettivologo dell’Unità di Crisi della Regione Campania, dipende da due fattori scatenanti: “Il dato di divario tra sintomatici e asintomatici dipenda molto dai cambiamenti climatici stagionali – ha sottolineato Perrella – lo si capisce dal fatto che con l’arrivo del freddo la curva degli asintomatici in Campania sta già calando per far spazio a quella dei sintomatici. Non a caso, in Campania, la curva degli asintomatici era al 98% e con l’arrivo dell’autunno abbiamo perso quasi un 8%”. Secondo l’esperto con l’aggravarsi delle condizioni climatiche, i sintomatici in Campania e nelle regioni meridionali cominceranno ad aumentare in maniera piuttosto significativa gravando sul sistema sanitario che rischia così di non reggere all’urto della nuova ondata.