Calcio, si torna in campo: serie B riprenderà il 20 giugno

E’ andato a buon fine il vertice tra il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora e i vertici del calcio, incontro che ha dato la fumata bianca. Si ritorna in campo, è arrivata l’ufficialità che riprenderanno i campionati di serie A, serie B, e serie C, (anche se sono stati messi in conto un piano B, che prevede la disputa di playoff e playout, e un piano C, che prevede la cristallizzazione delle classifiche). E’ così arrivato il tanto atteso via libera: il 13 giugno spazio alle semifinali di ritorno della Coppa Italia (Juventus-Milan; Napoli-Inter) e dal 20 giugno via libera al campionato di serie A. In questo stesso weekend riprenderà anche il campionato di serie B, con orari, modalità e calendario che saranno decisi solo a margine della prossima assemblea di Lega.

‘La Serie B potrà ripartire il 20 giugno in linea con quanto avevamo deliberato e di questo ringraziamo il ministro Spadafora per il grande lavoro svolto. Abbiamo sempre apprezzato l’attività portata avanti dal Governo in queste settimane, impegnato per la ripartenza del calcio e noi abbiamo contribuito perché ciò avvenisse. Un ringraziamento va anche alla Federazione e alla volontà espressa da sempre dal presidente Gravina’. Queste le parole del presidente della Lega B Mauro Balata dopo l’incontro di oggi.

“Il calcio sarebbe ripartito solo con le giuste condizioni di sicurezze e dopo l’ok del Cts ai vari protocolli. Il calcio è giusto che riparta come l’Italia intera. Il Cts ha confermato la necessità di quarantena fiduciaria se un calciatore risultasse positivo. Tenevo che i tamponi per i calciatori non devono ledere la necessità per i cittadini. La Figc ha garantito piano B (playoff e playout) e piano C (cristallizzazione della classifica) se ci sarà una sospensione”, questo il commento a caldo del Ministro Spadafora.