Arriva “Ultras Salerno. Un’altra Storia”, il libro sui 45 anni della Curva Sud Siberiano

Sarà presentato online domani (mercoledì 9 dicembre), alle ore 19.19, “Ultras Salerno. Un’altra Storia”, il libro sui 45 anni della Curva Sud Siberiano. Il volume, di 172 pagine, edito dalla Saggese Editori, è stato scritto da tre giornalisti salernitani – Umberto Adinolfi, Dario Cioffi e Mario De Fazio – e sarà disponibile in libreria e online da giovedì 10 dicembre.

“Ultras Salerno. Un’altra Storia” è un capitolo della storia popolare salernitana. Un fenomeno che ha coinvolto migliaia di persone, scandendo le tappe dell’aggregazione cittadina. A quarantacinque anni dalla nascita tra i gradoni del vecchio stadio Vestuti, il movimento ultras granata è lo specchio che riflette una comunità che s’è identificata con i propri colori, rivendicando un senso d’appartenenza che resiste, nonostante tutto, all’incedere incerto della modernità. Un racconto che inizia e mai finisce, tra pagine esaltanti e altre tristi, gioie e dolori, sorrisi e lutti, passioni e difficoltà.

Il libro prova a raccontare, con la voce dei protagonisti o tramite esperienza diretta degli autori, ciò che è stato la Curva Sud Siberiano per chi l’ha animata o per chi, nel tempo, ne ha subito il fascino senza tempo. Senza giudicare e senza la pretesa di essere esaustivi. Ma con la voglia e l’ambizione di raccontare “un’altra storia”, quella di chi ha scelto di “vivere ultrà per amare Salerno”.

Un progetto che sostiene attivamente il reparto di Pediatria dell’ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno, a cui saranno destinate l’intera quota degli autori Adinolfi, Cioffi e De Fazio più un’ulteriore quota dell’editore.

Il volume arricchisce la collana “Salernitana” della Saggese Editori, giovane e dinamica casa editrice salernitana, fondata e diretta da Francesco Maria Saggese, che ha da poco festeggiato il primo anno di attività.

Sarà possibile seguire la presentazione ufficiale di domani (mercoledì 9 dicembre), dalle 19.19, in modalità online sulle pagine Facebook dedicate alla casa editrice (“Saggese Editori”) e del libro (“Ultras Salerno. Un’altra Storia – Il libro”).

GLI AUTORI

Umberto Adinolfi

Umberto Adinolfi, giornalista professionista dal 2004, ha iniziato la sua carriera negli anni ’90, collaborando con diverse testate locali e nazionali. Ha lavorato con Corriere del Mezzogiorno (2004-2012) e Il Mattino (2012-2018), oggi è direttore del quotidiano sportivo SalernitanaLive e del periodico Paperboy, la cui redazione è composta da ragazzi con varie forme di disabilità fisiche e mentali. Nel 2018 ha pubblicato con Geo Edizioni C’è solo una maglia – Storia dei colori sociali della Salernitana. Nel 2019 ha fondato “Macte Animo 1919”, il museo digitale della storia dell’Unione Sportiva Salernitana e del calcio italiano.

Dario Cioffi

Dario Cioffi, classe 1985, laureato in Scienze della Comunicazione e giornalista professionista. Attualmente è redattore e prima firma dello sport per il quotidiano La Città, in passato ha lavorato per le testate Il Salernitano e Metropolis. Ha due grandi passioni: la scherma e le Curve del calcio. Per gli ultras della Salernitana ha scritto Nuova Guardia, da trent’anni mai domi, volume celebrativo per il trentennale del gruppo. Nel 2015 ha vinto la prima edizione del “Premio internazionale di giornalismo sportivo Antonio Ghirelli” con un articolo sulla storia di “Armandino, il piccolo ultras che ha unito le Curve d’Italia”.

Mario De Fazio

Mario De Fazio nasce a Salerno nel 1983. Laureato in Lettere all’Università “Federico II” di Napoli, inizia a scrivere su quotidiani locali nel 2003. Giornalista professionista, ha lavorato e collabora con diversi quotidiani e riviste, tra cui La Stampa e Il Secolo XIX, dove lavora tutt’ora come redattore, La Città, Il Salernitano, Barbadillo.it. Nel 2018, per Idrovolante Edizioni, ha pubblicato Tempo di sintesi. L’eredità di Berto Ricci, saggio sulla figura e le idee dell’intellettuale fiorentino, a cui ha dedicato un secondo volume in uscita, Stoccate, curato per la casa editrice Passaggio al Bosco. Vive e lavora a Genova.