“Archeotreno Campania”, il treno storico sulle vie dei tesori archeologici

Il 2019, l’anno del turismo slow. Così è stato definito dall’Unione Nazionale Comuni comunità enti montani, che al turismo lento si affida per valorizzare i territori italiani meno conosciuti a livello internazionale e rilanciarli in chiave sostenibile favorendo esperienze di viaggio innovative. Considerando l’incursione nel profondo Cilento, è il proposito cui si lega anche “Archeotreno Campania”, l’itinerario a bordo di un treno composto da locomotiva diesel d’epoca e carrozze degli anni ’30 “Centoporte”, promosso dalla Fondazione Fs nell’ambito di un suggestivo percorso alla scoperta dei territori. Con il sostegno della Regione Campania e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, l’Archeotreno Campania partirà domenica 27 ottobre dalla stazione di Napoli Centrale alla volta del Cilento, effettuando fermate intermedie anche nelle stazioni di Salerno e Pontecagnano.

Dopo la partenza e un primo breve stop a Pietrarsa, sede del Museo Ferroviario Nazionale, l’Archeotreno arriverà a Pompei dove è prevista una fermata per permettere ai passeggeri che scenderanno di visitare gli scavi. Il treno storico proseguirà poi per il Cilento, sostando lungamente anche a Paestum, per poi raggiungere Ascea e Sapri.

Il Golfo di Napoli, il Vesuvio e poi Salerno, le bellezze incomparabili del Cilento. L’inconsueta prospettiva dei paesaggi godibili solo dalle carrozze. Si replicherà domenica 24 novembre e domenica 22 dicembre.

Orari e fermate

Corsa di andata

  • Napoli Centrale 08.20 (partenza); Pietrarsa – S. Giorgio a Cremano 08.41 (solo salita passeggeri); Portici – Ercolano 08.46; Pompei 09.06; Salerno 09.40; Pontecagnano 09.49; Paestum 10.12; Ascea 10.42; Sapri 11.19 (arrivo)

Corsa di ritorno

  • Sapri 16.30 (partenza); Ascea 17.02; Paestum 17.32; Pontecagnano 18.00; Salerno 18.11; Pompei 18.37; Portici – Ercolano 18.57; Pietrarsa – S. Giorgio a Cremano 19.04; Napoli Centrale 19.22 (arrivo)

Tariffe e biglietti

Il prezzo dei biglietti è fissato a 20 euro per gli adulti e 10 euro per i ragazzi. La tariffa ragazzo è destinata ai viaggiatori tra 4 e 12 anni non compiuti. E’ prevista la gratuità per la fascia di età tra 0 e 4 anni non compiuti, accompagnati da almeno un adulto pagante e senza garanzia di posto a sedere. Per i viaggiatori che effettuano la sola corsa di andata o ritorno si applica lo sconto del 50% sulle tariffe indicate. E’ possibile acquistare i biglietti attraverso tutti i canali di vendita Trenitalia: sul sito www.trenitalia.com, presso le biglietterie e le self service in stazione, nelle agenzie di viaggio abilitate.