Anteprima B. Derby a Castellammare, Frosinone ospita il Chievo

Il dodicesimo turno del torneo cadetto parte questa sera, inizio alle 21, con il big match che vedrà impegnati Ascoli e Crotone. Gara importantissima in chiave play off, con i padroni di casa costretti a rinunciare all’estro di Ninkovic il quale osserverà un turno di riposo forzato, imposto dalla società per motivi disciplinari (litigio con Da Cruz in occasione del rigore calciato contro il Venezia). Problemi di formazione anche per mister Stroppa, che deve rinunciare alla qualità di Benali, mentre Maxi Lopez e Nalini continuano il periodo di convalescenza. Dopo due miseri punti conquistati nelle ultime quattro partite, privo degli squalificati Maleh e Fiordilino, il Venezia cercherà di conquistare il bottino pieno nello spareggio salvezza casalingo contro il Livorno. La squadra lagunare è compatta al fianco del tecnico Dionisi, ma non sarà semplice domare la rivitalizzata truppa toscana, reduce dal fondamentale successo interno contro la Juve Stabia. Il talentuoso Marras, scopertosi goleador in Labronia, invita i compagni a credere maggiormente nei loro mezzi e a dare continuità ai risultati, anche per puntellare la panchina sempre un po’ instabile di Roberto Breda. Pisa e Spezia, pur appartenendo a due regioni diverse, incroceranno i garretti per dar vita ad una delle partite più attese dalle rispettive tifoserie. I nerazzurri hanno ricevuto in settimana la giusta carica dalla visita a sorpresa del grande ex Carlos Dunga, mentre il tecnico D’Angelo, che continua a godere della fiducia espressa dal presidente Corrado, spera di riscattare la delusione patita nel recente derby contro gli antichi rivali livornesi. Morale alto anche per i ragazzi di Italiano, ormai distanti dalle tribolazioni tecnico-tattiche di inizio stagione. Il tecnico spezzino deve fare a meno dell’infortunato Mora a centrocampo, ma Bartolomei e Maggiore offrono ampie garanzie.Gara interessante è anche la contesa che attende Entella e Pordenone, due neo promosse partite ottimamente ed intenzionate a restare nei quartieri alti della graduatoria. Mister Boscaglia non ha ancora digerito del tutto la sconfitta di Salerno, frutto a suo dire di evitabilissimi errori in entrambi le fasi di gioco. Grande entusiasmo invece sull’altra sponda, con il presidente Lovisa puntiglioso nel sottolineare che i risultati conseguiti dalla squadra non sono casuali ma frutto del lavoro, dell’organizzazione e dell’umiltà. Tesser recupera Pobega, però deve ancora rinunciare all’apporto di Barison e Chiaretti. Ottima chance per il Benevento di aumentare le distanze che lo separano dalle squadre inseguitrici. Inzaghi è perfettamente consapevole della ghiotta opportunità offerta dalla trasferta di Castellammare e sta lavorando molto sulla testa dei suoi uomini, invitandoli ad avere l’approccio rabbioso di Salerno e non quello eccessivamente morbido mostrato a Pescara. La Juve Stabia, che a Livorno ha gettato letteralmente alle ortiche un risultato che sembrava ormai acquisito, dovrà sfornare una grande prestazione per colmare l’evidente gap tecnico che la separa dai sanniti. La squadra è pronta, come testimoniano le dichiarazioni bellicose rilasciate in queste ore da Mezavilla e bomber Forte.Intrigante la sfida di scena allo stadio Curi di Perugia, dove i padroni di casa, secondi in classifica dopo l’ottimo exploit in casa del Crotone, attendono il sempre insidioso Cittadella di VenturatoOddo dovrà fare ancora a meno del roccioso difensore Angella, anche se può tirare un sospiro di sollievo per l’infortunio, meno grave del previsto, patito da Buonaiuto. Grande serenità in casa veneta, con il gruppo sempre più convinto di ripetere gli ottimi campionati disputati nel recente passato. L’immagine fedele delle motivazioni è offerta dal portiere Paleari, sempre più in odore di massima serie ma al momento saldamente aggrappato al presente della squadra veneta, per la quale profetizza un nuovo ingresso in zona spareggi promozione.Decisamente attesa si presenta la sfida a cui daranno vita Empoli e Pescara, entrambe intenzionate a dire la loro in chiave promozione. Atmosfera caliente in casa empolese, anche se il ds Accardi ha provato in settimana a stemperare i toni esprimendo totale fiducia nell’operato di mister Bucchi. L’ex trainer del Benevento, confortato dal recupero di La Gumina, cercherà di centrare un successo che manca da tempo e restituisca sembianze migliori ad una classifica deficitaria rispetto alle legittime aspirazioni della piazza. Il Pescara, autentico rullo compressore tra le mura amiche, desidera aggiustare la sua media punti in trasferta, però Zauri non potrà contare sul contributo di Maniero, Chochev e Campagnaro.I miseri sei punti conquistati in undici gare hanno suggerito al Trapani di dragare il mercato degli svincolati. Ad un passo l’intesa con Biabiany, che sarà contrattualizzato fino al termine della stagione, mentre una trattativa importante è stata intavolata con Raggi, esperto difensore protagonista a Monaco (Francia) nelle ultime stagioni. Sul fronte interno, mister Baldini monitora i progressi fisici di Corapi, una delle colonne portanti della stagione vincente in terza serie. I siciliani ospitano l’ostico e sereno Cosenza di Piero Braglia, il quale chiede ai suoi uomini di confermare la solidità difensiva e l’efficacia realizzativa palesate nel vittorioso match interno contro la Cremonese. A chiudere il dodicesimo turno ci penseranno Frosinone e Chievo, altre due squadre partite con l’ambizione di centrare la promozione diretta in serie A. Nesta recupera Brighenti in difesa ed affiderà l’attacco alla coppia Dionisi-Ciano, preferita al duo Novakovich-Citro, mentre Trotta è ancora impegnato in una fase di recupero fisico ed atletico. Il Chievo di Marcolini, che ha ritrovato l’autostima smarrita ad inizio stagione, si gode la crescita dei diversi gioiellini presenti in organico, su tutti Vignato, adocchiato dalla Lazio, e Segre, centrocampista fuoriuscito dal vivaio del Torino e calciatore sul quale sono ormai puntati gli occhi di molti addetti ai lavori. 

Serie B – Dodicesima giornata

Venerdì 8 novembre

21:00 Crotone-Ascoli

Sabato 9 novembre

15:00 Entella-Pordenone

15:00 Juve Stabia-Benevento

15:00 Perugia-Cittadella

15:00 Pisa-Spezia

15:00 Venezia-Livorno

18:00 Empoli-Pescara

Domenica 10 dicembre

15:00 Cremonese-Salernitana

15:00 Trapani-Cosenza

21:00 Frosinone-Chievo